In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 26 novembre 2012, n. 1758
Modifiche alla Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1803 del 08.11.2010 - Approvazione dei nuovi criteri per la concessione di contributi alle imprese elettriche distributrici

Allegato

Approvazione dei nuovi criteri per la concessione di contributi alle imprese elettriche distributrici

NUOVI CRITERI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE ELETTRICHE DISTRIBUTRICI – ai sensi della L.P. 07.07.2010, n. 9

1. LIMITI DI INVESTIMENTO

Il costo di allacciamento per utente, il quale viene calcolato ai sensi del D.M. 19.07.1996 e successivi provvedimenti dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, deve essere superiore a Euro 1.638,00 o superiore agli importi successivamente deliberati dall’„Autorità per l’energia elettrica ed il gas“.

2. NORMA „DE MINIMIS“

In caso di contributi alle imprese elettriche distributrici per il ripristino di reti colpite da calamità naturali si applica la norma „de minimis“.

La norma „de minimis“ si applica anche in caso di contributi per l’interramento di linee aeree a media e bassa tensione, ma solo per le spese che non riguardano lavori di scavo, costruzione di cabine e altri lavori edili.

Ciò significa che per le imprese ai sensi del Diritto dell’Unione Europea nei settori economici dell’industria, artigianato, commercio, turismo e servizi, i contributi vengono concessi nel rispetto della norma “de minimis”, ai sensi del regolamento (CE) n. 1998/2006 del 15 dicembre 2006 della Commissione relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del TFUE (Trattato sul funzionamento dell’UE) agli aiuti d’importanza minore (de-minimis).

La norma „de minimis“ non si applica ai contributi che riguardano la sostituzione o il potenziamento di linee aeree preesistenti in zone rurali, che sono diventati tecnicamente necessari a causa di nuovi allacciamenti.

3. CALCOLO DEL CONTRIBUTO

L’ammontare dei contributi alle imprese elettriche distributrici per gli interventi di cui alla legge provinciale del 7 luglio 2010, n. 9, viene stabilito con le seguenti percentuali:

80% per l’allacciamento elettrico di malghe e rifugi, qualora non sussista una forma di approvvigionamento di energia elettrica più economica;

50% nel caso siano colpite da calamità naturali;

30% per nuovi allacciamenti, la sostituzione o il potenziamento di impianti di distribuzione nelle zone rurali;

30% per l’interramento di linee aeree a media e bassa tensione.

I contributi integrativi sulle maggiori spese documentate vengono concessi con le stesse percentuali (articolo 9, comma 7, L.P. 30.08.1972, n. 18).

Per nuovi allacciamenti fino a 6 kW e fino ad una distanza di 1,2 km da una cabina di trasformazione esistente o da una centrale elettrica, l’utente deve versare all’impresa distributrice l’importo fisso di Euro 1.638,00 o importi maggiori o minori successivamente deliberati dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas. Per ulteriori distanze fino a 1,2 km l’importo verrà aumentato ogni volta di Euro 1.638,00 o degli importi successivamente deliberati dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas.

L’importo a carico dell’utente per linee con una nuova potenza di allacciamento maggiore di 6 kW viene calcolato in base ai provvedimenti dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas.

Non sono ammesse a contributo linee ed impianti che servono esclusivamente a trasportare energia elettrica prodotta nei propri impianti.

4. CRITERI PER L’ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI

I contributi sono concessi in base a programmi secondo la seguente graduatoria:

1) per l’allacciamento elettrico di malghe e rifugi, qualora non sussista una forma di approvvigionamento di energia elettrica più economica;

2) nel caso siano colpite da calamità naturali;

3) per nuovi allacciamenti, la sostituzione o il potenziamento di impianti di distribuzione nelle zone rurali;

4) per l’interramento di linee aeree a media e bassa tensione.

5. PRESCRIZIONI GENERALI

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 30 settembre ed hanno validità dal 1° gennaio dell’anno successivo.

I presenti contributi non sono cumulabili con contributi, sovvenzioni o benefici comunque denominati richiesti od erogati per lo stesso intervento da parte della Provincia Autonoma di Bolzano, dello Stato e dell’Unione Europea, fatto salvo quanto disposto dall’art. 9, comma 9 della legge provinciale 30 agosto 1972, n. 18.

Con il passaggio di proprietà degli impianti di distribuzione dall’ENEL Distribuzione S.p.A. alla Provincia di Bolzano i contributi già liquidati vanno considerati nella valutazione degli impianti stessi.

6. LIQUIDAZIONE DEI CONTRIBUTI

I contributi sono corrisposti in un’unica soluzione dopo l’accertamento di regolare esecuzione da parte dell’Ufficio Elettrificazione. Per importi di preventivo approvati superiori a Euro 500.000,00 possono tuttavia essere corrisposti anticipi fino al 50% dell’ammontare del contributo ammesso, in base a stati di avanzamento dei lavori. L’ultima rata viene corrisposta dopo l’accertamento finale della regolare esecuzione.

7. RINVIO

Per tutto quanto non espressamente stabilito dalla legge provinciale 7 luglio 2010, n. 9, si applicano le disposizioni dell’art. 9 della legge provinciale 30 agosto 1972, n. 18, in quanto compatibili.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction Delibera 9 gennaio 2012, n. 18
ActionAction Delibera 23 gennaio 2012, n. 75
ActionAction Delibera 23 gennaio 2012, n. 110
ActionAction Delibera 6 febbraio 2012, n. 164
ActionAction Delibera 6 febbraio 2012, n. 194
ActionAction Delibera 13 febbraio 2012, n. 203
ActionAction Delibera 27 febbraio 2012, n. 288
ActionAction Delibera 5 marzo 2012, n. 326
ActionAction Delibera 5 marzo 2012, n. 328
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 341
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 373
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 374
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 385
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 393
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 409
ActionAction Delibera 26 marzo 2012, n. 428
ActionAction Delibera 26 marzo 2012, n. 474
ActionAction Delibera 7 maggio 2012, n. 630
ActionAction Delibera 14 maggio 2012, n. 690
ActionAction Delibera 21 maggio 2012, n. 762
ActionAction Delibera 29 maggio 2012, n. 794
ActionAction Delibera 29 maggio 2012, n. 798
ActionAction Delibera 4 giugno 2012, n. 819
ActionAction Delibera 4 giugno 2012, n. 823
ActionAction Delibera 25 giugno 2012, n. 925
ActionAction Delibera 25 giugno 2012, n. 953
ActionAction Delibera 2 luglio 2012, n. 999
ActionAction Delibera 2 luglio 2012, n. 1008
ActionAction Delibera 9 luglio 2012, n. 1066
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1093
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1113
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1114
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1134
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1135
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1141
ActionAction Delibera 17 agosto 2012, n. 1202
ActionAction Delibera 17 agosto 2012, n. 1214
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1220
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1250
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1283
ActionAction Delibera 3 settembre 2012, n. 1299
ActionAction Delibera 10 settembre 2012, n. 1324
ActionAction Delibera 10 settembre 2012, n. 1361
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1385
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1397
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1406
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1426
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1427
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1435
ActionAction Delibera 1 ottobre 2012, n. 1456
ActionAction Delibera 22 ottobre 2012, n. 1541
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1608
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1611
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1612
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1613
ActionAction Delibera 26 novembre 2012, n. 1757
ActionAction Delibera 26 novembre 2012, n. 1758
ActionActionAllegato
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1768
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1798
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1802
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1814
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1816
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1817
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1820
ActionAction Delibera 10 dicembre 2012, n. 1864
ActionAction Delibera 17 dicembre 2012, n. 1904
ActionAction Delibera 17 dicembre 2012, n. 1925
ActionAction Delibera 27 dicembre 2012, n. 2019
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico