In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera N. 1068 del 21.06.2010
Approvazione dei percorsi consultoriali in ambito psicologico e ginecologico che i consultori familiari possono erogare in regime di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria (esenzione ticket) e revoca della deliberazione provinciale Nr. 3170 del 30.12.2009

ALLEGATO A

Definizione del „percorso consultoriale  in ambito psicologico esente dall'applicazione della partecipazione alla spesa sanitaria (ticket)

 
Di seguito viene definito il „percorso consultoriale” in ambito psicologico da non assoggettare alla normativa in materia di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket), il quale prevede:
 

1. „PRIMA CONSULENZA  O COLLOQUIO INFORMATIVO

Per prima consulenza si intende: accogliere e dare il benvenuto alla persona, gestire i locali, creare l'atmosfera, mostrare interesse per la problematica esposta e per la persona, ascoltare, infondere la sensazione di trovarsi nel posto giusto e di non essere solo, ricercare insieme la giusta definizione per il problema da affrontare, e le possibili soluzioni alternative. Per questi motivi l'accoglienza non può esulare dall'attività istituzionale prestata dai consultori familiari, anzi ogni operatore deve essere in grado di erogare questa prestazione.

 

Questa attività viene svolta dagli psicologi.

 

A titolo di prima consulenza possono essere erogate al massimo 3 consulenze psicologiche da individuarsi tra i seguenti codici di cui alla delibera n. 1572 del 08.06.2009:

800.27 Consulenza psicologica individuale

800.28 Consulenza psicologica familiare

800.29 Consulenza psicologica di coppia

 
 

2. EVENTI CRITICI

I consultori familiari non sono solo competenti per particolari eventi critici, che si verificano durante la vita di una persona come ad es. gravidanza, nascita, maternità ecc. ma intervengono anche nell'intero ambito familiare. Il che significa intervenire nel complesso ciclo della vita di una famiglia

Può infatti accadere che all'interno di una famiglia si arrivi a dei momenti di difficoltà e di stasi, che richiedono una fase di adattamento

Per questo motivo ad esempio la gravidanza e la nascita sono da ritenersi dei momenti molto importanti per una prevenzione psicologica al fine di assicurare un sano ed armonico sviluppo della famiglia e delle generazioni future.

A tal fine vengono previsti due ambiti di intervento in cui i consultori familiari erogheranno prestazioni in regime di esenzione ticket:

 

a. Ambito in cui ricadono gli eventi di natura ordinaria e che comprende:

 

formazione della coppia

inizio della convivenza

matrimonio

gravidanza

tra cui anche

-conflitto con la propria gravidanza

-inseminazione artificiale

-difficoltà ad avere figli

-nascità/parto

primo anno di vita del bambino: sostegno alla madre e al padre

ingresso nella scuola

momenti di cristi durante il periodo scolastico

momenti di difficoltà nel rapporto genitori – figli

distacco dalla famiglia da parte dei figli

inizio nuova attività lavorativa

ritorno al lavoro

menopausa

pensionamento

conflitti intergenerazionali

 

b. Ambito in cui ricadono gli eventi di natura straordinaria e che comprende:

 

Separazione

malattia e morte di un parente (ad eccezione di casi di morte violenta o di suicidio nel qual caso è competente la psicologia d'urgenza.

perdita o cambio del lavoro

trasloco o cambio di città

relazione extraconiugale

problemi connessi con la sfera sessuale compreso il rapporto con gli anticoncezionali

violenza domestica o abusi

problemi legati alla non autosufficiente di un familiare

 

Per gli eventi di cui sopra è possibile rivolgersi al consultorio familiare per essere inseriti nel “percorso consultoriale”, percorso che può riguardare sia l'intero nucleo familiare sia solamente una parte di esso (la coppia, genitori-figlio, la persona singola, quali possono essere riuniti a formare un gruppo).

 

In questi casi possono essere erogate al massimo 2 prestazioni di diagnostica da codificare con il codice 800.26 (valutazione psicodiagnostica) e 10 prestazioni psicologiche da individuarsi tra i seguenti codici di cui alla delibera n. 1572 del 08.06.2009:

 

800.27 Consulenza psicologica individuale

800.28 Consulenza psicologica familiare

800.29 Consulenza psicologica di coppia

800.291 Consulenza psicologica di gruppo

800.30 psicoterapia individuale

800.31 psicoterapia di coppia

800.32 psicoterapia familiare

800.33 psicoterapia di gruppo

In caso di situazioni particolarmente gravi, qualora vi sia ad esempio una concomitanza di due eventi critici, sussista una reale e giustificata preoccupazione anche in riferimento a lievi difficoltà finanziarie, vi sia una totale o parziale assenza di persone di riferimento viene garantita la possibilità di prolungare il trattamento di ulteriori 5 prestazioni psicologiche.

 

Eventi critici del passato, che eventualmente possono essere messi in relazione con l'insorgere del malessere e dei disturbi, non possono essere presi in considerazione come elementi tali da portare le persone all'inserimento nel “percorso consultoriale”, a meno che questo non porti ad una effettiva riacutizzazione dell'evento traumatico passato.

 

3.  Quanto qui non contemplato sarà assoggettato alla normativa vigente in materia di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket), la quale verrà applicata alle prestazioni psicologiche previste dai codici dal 800.26 al 800.33 di cui alla delibera 1572 del 08.06.2009.

A titolo esemplificativo verrà applicata la normativa in materia di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket) a:

 

Consulenza e terapia di

forme di depressione e manie

ansia

varie forme di violenze

disturbi della personalità

disturbi alimentari

stress nervoso in seguito ad eventi posttraumatici

 

Terapia di coppia nel caso in cui non siano coinvolti minori e in caso non si tratti di eventi critici sopraccitati o

 

Consulenze per

Problemi sul posto di lavoro

Problemi relazionali al di fuori della famiglia

 

Accompagnamento:

Accompagnamento dei parenti di malati psichici

Accompagnamento e assistenza durante la convalescenza in caso di gravi malattie fisiche

 

Rimangono comunque esenti dall'applicazione della normativa in materia di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket) tutte le prestazioni di cui alla delibera n. 1572 del 8.06.2009 classificate come sociali o socio-sanitarie, le prestazioni che vengono richieste dai servizi sociali, dal tribunale o dalle autorità scolastiche e le prestazioni di natura sanitaria non previste dal tariffario delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, di diagnostica strumentale, e di laboratorio.

 
ALLEGATO B
Definizione del „percorso consultoriale  in ambito ginecologico esente dall'applicazione della partecipazione alla spesa sanitaria (ticket)
 
 
Di seguito vengono definiti i „percorsi consultoriali” in ambito ginecologico da non assoggettare alla normativa in materia di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket).
 

1) percorso relativo all'attività di consulenza e da riferirsi ai seguenti codici della delibera n. 1572 del 8.6.2009:

a) 800.23 (consulenza sanitaria);

b) 800.63 (consulenza ginecologica);

c) 800.631 (consulenza sanitaria breve del ginecologo);

d) 800.632 (certificazione interruzione volontaria di gravidanza);

e) 800.64 (consulenza dell'ostetrica);

2) percorso relativo alla gravidanza:

a) 800.70 (corsi di preparazione alla nascita);

b) 800.61 (visita dell'ostetrica);

c) 800.663 (rilevazione del battito cardiaco fetale con metodo Doppler);

d) consulenza e valutazione dell'eventuale stato gravidico iniziale: si possono erogare le seguenti prestazioni riferite ai seguenti codici della sopraccitata delibera:

800.63 (consulenza ginecologica);

800.631 (consulenza sanitaria breve del ginecologo);

800.60 (visita ginecologica);

800.66 (ecografia ostetrica);

e) 800.71 (corsi post partum);

3) Percorso relativo alla procreazione responsabile: si possono erogare le seguenti prestazioni previste dalla sopraccitata delibera:

a) 800.63 (consulenza ginecologica);

b) 800.631 (consulenza sanitaria breve del ginecologo);

c) 800.60 (visita ginecologica) purché con finalitá di consulenza ai fini contraccettivi;

d) 800.68 (inserzione di dispositivo contraccettivo intrauterino - I.U.D.);

e) 800.681 (rimozione di dispositivo contraccettivo intrauterino - I.U.D.);

4) Percorso relativo all'educazione all'autopalpazione del seno:

a) 800.65 (educazione all'autopalpazione del seno – seduta singola);

b) 800.651 (educazione all'autopalpazione del seno – seduta di gruppo);

5) percorso da riferirsi alla prevenzione annuale:

a) 800.60 (visita ginecologica) purché annuale e con finalità di prevenzione;

6) Percorso relativo all'accompagnamento alla menopausa;

a) 800.74 (incontro sulla menopausa - corsi);

7) Percorso rieducazione pelvica;

a) 800.69 (rieducazione pelvica - singolo);

b) 800.691 (rieducazione pelvica - gruppo);

 

Rimangono comunque esenti dall'applicazione della normativa in materia di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket) tutte le prestazioni di cui alla delibera n. 1572 del 08.06.2009 classificate come sociali o socio-sanitarie e le prestazioni di natura sanitaria non previste dal tariffario delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, di diagnostica strumentale, e di laboratorio.

 
Sono fatte salve le esenzioni previste per legge.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction Delibera N. 64 del 18.01.2010
ActionAction Delibera N. 226 del 08.02.2010
ActionAction Delibera 1 marzo 2010, n. 335
ActionAction Delibera N. 338 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 359 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 359 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 365 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 377 del 01.03.2010
ActionAction Delibera N. 487 del 15.03.2010
ActionAction Delibera N. 491 del 22.03.2010
ActionAction Delibera N. 492 del 22.03.2010
ActionAction Delibera N. 496 del 22.03.2010
ActionAction Delibera N. 542 del 29.03.2010
ActionAction Delibera N. 577 del 12.04.2010
ActionAction Delibera 19 aprile 2010, n. 671
ActionAction Delibera N. 751 del 03.05.2010
ActionAction Delibera N. 759 del 03.05.2010
ActionAction Delibera 3 maggio 2010, n. 764
ActionAction Delibera 10 maggio 2010, n. 823
ActionAction Delibera 7 giugno 2010, n. 982
ActionAction Delibera N. 1032 del 14.06.2010
ActionAction Delibera N. 1042 del 21.06.2010
ActionAction Delibera N. 1068 del 21.06.2010
ActionAction Delibera N. 1075 del 28.06.2010
ActionAction Delibera N. 1186 del 12.07.2010
ActionAction Delibera 19 luglio 2010, n. 1235
ActionAction Delibera N. 1242 del 19.07.2010
ActionAction Delibera N. 1256 del 26.07.2010
ActionAction Delibera N. 1330 del 17.08.2010
ActionAction Delibera N. 1370 del 17.08.2010
ActionAction Delibera N. 1374 del 17.08.2010
ActionAction Delibera 6 settembre 2010, n. 1389
ActionAction Delibera Nr. 1484 del 13.09.2010
ActionAction Delibera 13 settembre 2010, n. 1518
ActionAction Delibera 20 settembre 2010, n. 1527
ActionAction Delibera N. 1569 del 27.09.2010
ActionAction Delibera Nr. 1827 del 08.11.2010
ActionAction Delibera Nr. 1848 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1849 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1858 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1859 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1860 del 22.11.2010
ActionAction Delibera N. 1945 del 29.11.2010
ActionAction Delibera N. 1982 del 29.11.2010
ActionAction Delibera N. 2051 del 13.12.2010
ActionAction Delibera N. 2094 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2134 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2140 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2141 del 20.12.2010
ActionAction Delibera N. 2163 del 30.12.2010
ActionAction Delibera N. 2164 del 30.12.2010
ActionAction Delibera N. 2215 del 30.12.2010
ActionAction Delibera 8 novembre 2010, n. 1804
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico