In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

a) DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 24 settembre 1998, n. 281)
Programmi d'esame per gli esami di fine apprendistato/lavorante artigiano per le professioni di falegname, carpentiere in legno, congegnatore meccanico e fabbro, lattoniere, muratore, piastrellista, pittore e verniciatore, sarto da donna e sarto da uomo

Visualizza documento intero

L'esame di lavorante artigiano per la professione del pittore e verniciatore è composto da due parti:

  • a)  un esame pratico (esecuzione singola, 16 ore)
  • b)  un colloquio tecnico-professionale

a) Esame pratico:

L'esame pratico consiste nelle seguenti 3 prove lavorative:

1. Lavoro su parete

A disposizione:

  • a)  Pannello truciolare 92 x 1,30
  • b)  Disegno in scala
  • c)  2 campioni di colori

Si richiede:

  • a)  Verniciatura a dispersione su pannello truciolare (se occorrente)
  • b)  Trasferimento del disegno in scale
  • c)  Riempimento del disegno con pittura, rendendo visibili i due modelli di colore in esatta riproduzione. In questo modo si ha contemporaneamente un accordo di colori, di cui si terrà conto nell' adozione complessiva dei colori. I campioni di colori devono essere fissati dopo aver terminato il lavoro in perfetto stato vicino ai colori miscelati.
  • d)  Scrittura murale

Come visibile dal disegno tecnico è da scrivere sul punto stabilito il nome del candidato (con nomi o cognome lunghi, si può scegliere solo il nome o un'abbreviazione)

Il ricalco di scrittura può essere preparato a casa (scuola)

Tipo di carattere (font): grottesco stretto o futura

Altezza carattere 12-16 cm

2. Tecnica di pittura decorativa

A disposizione:

Pannello prelavorato 0,70 x 1,00 m

Si richiede:

Esecuzione di una tecnica di pittura decorativa. La tecnica e la scelta dei colori è libera. Il lavoro viene valutato per l'utilizzazione, valore decorativo ed esecuzione.

3. Prova di tinteggiatura

Il pannello predisposto di una prima mano di colore deve essere su una fascia stuccato e rasato, fino ad avere una superficie completamente liscia e successivamente verniciato a pannello con un colore a piacimento.

La verniciatura di fondo non si fa per motivi di tempo.

Per l'esame pratico di lavorante artigiano per pittori e verniciatori sono da portare con sé dal candidato:

  • 1.  Pannello multistrato 0,70 x 1,00 m: Questo pannello è da predisporre in posizione adatta alla verniciatura, dimodochè durante l' esame si possa eseguire una qualsiasi tecnica di pittura decorativa, scrittura o altro. La struttura deve essere predisposta per la conseguente tecnica di pittura. La tecnica di pittura viene valutata in riferimento all'utilizzo, al valore decorativo e all'esecuzione.
  • 2.  Pannello pressofuso 0,40 x 0,80: Questo pannello dev' essere trattato solo con il colore di fondo (prima mano). Deve essere ulteriormente elaborato, come lavoro d'esame nel laboratorio scolastico.
  • 3.  Stampi di scrittura: Deve essere presentato il proprio nominativo come stampo di scrittura in carattere "grottesco" con una altrezza di cm. 12-16 (preparati a scuola). Sono da portare con sé gli attrezzi dispensabili per la pittura murale. Ulteriori attrezzi e materiali di colore sono a disposizione nel laboratorio scolastico. Se un candidato d' esame preferisce lavorare con i propri materiali portati con sé, questo è consentito.

Criteri di valutazione:

  •   ...................................................................punteggio mass.  
  • 1.  Lavoro su parete con scrittura...........................40
    Rimescolare .....................................................6
    Esecuzione-tecnica.-precisione..........................12
    Impostazione dei colori.....................................12
    Scrittura..........................................................10
  • 2.  Tecnica di pittura decorativa..............................24
    Valore decorativo...............................................6
    Tecnica-esecuzione...........................................12
    Grado di difficoltà..............................................6
  • 3.  Prova di tinteggiatura.........................................12
  •   Punteggio totale....................................................76

Valutazione in voti:

76 punti.............voto 10

68 punti.............voto 9

60 punti.............voto 8

52 punti.............voto 7

44 punti.............voto 6

b) Colloquio tecnico-professionale(durata ca. 30 min. per candidato)

Al colloquio è ammesso chi ha superato l'esame pratico. Il colloquio tecnico-professionale ha per contenuto la discussione nel lavoro pratico d'esame e prevalentemente domande sulle materie del programma d'insegnamento: scienza dei materiali, tecnologia, calcolo professionale, tutela dell'ambiente, prevenzione infortuni e norme generali di sicurezza.

Per il colloquio tecnico-professionale i candidati debbono presentare gli appunti scritti della classe finale.

Per i privatisti, che possono accedere all'esame di lavorante artigiano dopo aver superato l'esame di ammissione, valgono le stesse norme.

Chi ha superato l'esame pratico ed il colloquio tecnico-professionale, ha superato l'esame di lavorante artigiano; egli ottiene un attestato d'esame e il diploma di lavorante artigiano. Chi non supera il colloquio tecnico-professionale, ma ha superato l'esame pratico, deve ripetere soltanto il colloquio tecnico-professionale.

1)

Pubblicato nel B.U. 1° dicembre 1998, n. 50.