In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) DECRETO DELL'ASSESSORE PER L'AGRICOLTURA E LE FORESTE 28 maggio 1985 1)
Determinazione dei requisiti sanitari e qualitativi minimi delle piante e parti di piante da frutto destinate alla vendita ai sensi dell'articolo 6 della legge provinciale 23 marzo 1981, n. 8
Formula inizialeLe sottoindicate piante e parti di piante da frutto destinate alla vendita devono corrispondere ai seguenti requisiti sanitari e qualitativi minimi:

1)

Pubblicato nel B.U. 25 giugno 1985, n. 29.

Art. 1 (Portainnesti di piante da frutto)

I classe: sono compresi quei portainnesti che risultano esenti da tumore batterico e da danni meccanici, parassitari o causati da eventi atmosferici.

Alla cernita i portainnesti di un anno devono presentare un diametro di almeno 6 mm, misurati poco al di sopra del colletto, essere diritti, ben radicati ed avere una lunghezza di almeno 20 cm misurata tra il colletto e la prima ramificazione.

II classe: sono compresi quei portainnesti che alla cernita presentano un diametro da 4 a 6 mm, misurato poco al di sopra del colletto.

Possono mostrare limitati danneggiamenti o un lieve incurvamento, purché siano esenti da danni parassitari e dal tumore batterico.

Art. 2 (Piante innestate di un anno di pomacee)

I classe: le piante innestate di un anno devono possedere un diametro di almeno 11 mm, misurato a 10 cm dal punto d'innesto, e comunque almeno a 25 cm da terra.

Le giovani piante della I classe devono costituire un materiale vegetale perfetto: devono essere radicate tutt'intorno, esenti dal tumore batterico e prive da danni meccanici, parassitari o provenienti da eventi atmosferici. L'astone deve essere diritto e provvisto di gemme mature.

La dicitura "Extra" è riservata a piante innestate di un anno della I classe con un diametro di almeno 13 mm, misurato a 10 cm dal punto d'innesto, e comunque almeno a 25 cm da terra, e con almeno 4 rami anticipati di 20 cm di lunghezza ciascuno ad un'altezza da 40 a 70 cm da terra.

II classe: le piante innestate di un anno devono avere un diametro di almeno 9 mm, misurato a 10 cm dal punto d'innesto, e comunque almeno a 25 cm da terra.

Per le piante giovani della Il classe sono ammessi leggeri danneggiamenti e un lieve incurvamento dell'astone, però devono essere privi da danni parassitari e tumore batterico.

I portainnesti di entrambe le classi devono avere una lunghezza di almeno 25 cm e il punto d'innesto deve trovarsi almeno a 10 cm da terra.

Art. 3 (Frutta minore)

3.1. Ribes ed uva spina

Le barbatelle o talee devono avere almeno un getto, mentre gli arbusti di più anni per lo meno 3 getti robusti di lunghezza di 40 cm. Le radici devono essere ben ramificate.

Gli arbusti vanno confezionati in base al numero dei getti.

3.2. Lamponi e more di rovo

Gli astoni di un anno devono essere ben radicati, presentare un buon numero di gemme radicali ed una lunghezza minima di 1 m.

Gli astoni trapiantati (di 2 anni) devono avere una lunghezza minima di 70 cm ed un buon apparato radicale.

Il precedente decreto del 28 giugno 1982, riguardante i requisiti minimi del materiale vegetativo, è abrogato.

Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionA Masi chiusi
ActionActionB Interventi a favore dell' agricoltura
ActionActionC Bonifica e ricomposizione fondiaria
ActionActionD Agenzia Demanio provinciale, Centro di sperimentazione Laimburg e servizio fitopatologico
ActionActiona) Legge provinciale 23 marzo 1981, n. 8
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 17 marzo 1983, n. 1
ActionActionc) DECRETO DELL'ASSESSORE PER L'AGRICOLTURA E LE FORESTE 28 maggio 1985
ActionActionArt. 1 (Portainnesti di piante da frutto)
ActionActionArt. 2 (Piante innestate di un anno di pomacee)
ActionActionArt. 3 (Frutta minore)
ActionActiond) LEGGE PROVINCIALE 4 dicembre 1986, n. 31
ActionActione) Legge provinciale 15 maggio 2013, n. 6
ActionActionf) Legge provinciale 15 aprile 2016, n. 8
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 27 dicembre 2016, n. 35
ActionActionh) Decreto del Presidente della Provincia 27 dicembre 2016, n. 36
ActionActioni) Decreto del Presidente della Provincia 13 aprile 2018, n. 9
ActionActionj) Decreto del Presidente della Provincia 22 marzo 2019, n. 8
ActionActionk) Decreto del Presidente della Provincia 22 marzo 2019, n. 9
ActionActionE Zootecnia
ActionActionF Igiene dei prodotti alimentari
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico