In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

c) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 12 maggio 1993, n. 41)
Regolamento interno del Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano

Visualizza documento intero
1)
Pubblicato nel suppl. ord. n. 1 al B.U. 1° giugno 1993, n. 25.

Art. 7 (Elezione dei/delle Vicepresidenti e dei segretari questori/delle segretarie questore) 9)

(1) Dopo l’elezione del/della Presidente il Consiglio elegge, fra i suoi componenti, i/le due Vicepresidenti. Questi/ queste devono appartenere ai due gruppi linguistici diversi da quello del/ della Presidente. Il Consiglio elegge i/le due Vicepresidenti separatamente per ciascuno dei gruppi linguistici interessati, secondo la disciplina stabilita dall'articolo 6, commi 3, 4 e 4/bis. Ove nessun consigliere/nessuna consigliera di un gruppo linguistico interessato risulti disponibile all’elezione, si procede alla stessa non appena tale indisponibilità sia venuta meno; l’elezione così effettuata è valida fino alla scadenza del periodo di trenta mesi in corso. 10)

(2) Dopo l’elezione dei/delle Vicepresidenti, il Consiglio elegge fra i suoi componenti tre segretari questori/segretarie questore. Un segretario questore/Una segretaria questore appartiene all’opposizione, a meno che l’opposizione non sia già rappresentata nell’Ufficio di Presidenza nelle cariche, rispettivamente, di Presidente e Vicepresidente del Consiglio provinciale ovvero in entrambe le cariche di Vicepresidente. Esso/essa viene proposto/proposta da consiglieri/consigliere dell’opposizione. I restanti segretari questori/le restanti segretarie questore appartengono alla maggioranza e vengono proposti/proposte da consiglieri/consigliere della maggioranza. 11)

(3) Per l’elezione del segretario questore/della segretaria questora dell’opposizione si procede a votazione separata a scrutinio segreto e ogni consigliere/a può esprimere un solo voto di preferenza. Per l’elezione dei/delle restanti due segretari questori/segretarie questore si procede a un’unica votazione a scrutinio segreto e ogni consigliere può esprimere fino a due voti di preferenza. Sono eletti/elette i consiglieri/le consigliere che hanno ottenuto il maggior numero di voti. A parità di voti risulta eletto/eletta il consigliere più anziano di età/la consigliera più anziana di età. 12)

9)
L'art. 7 è stato prima modificato dall'art. 5 dell'allegato alla delibera del Consiglio provinciale del 7 maggio 2003, n. 5, e poi dagli articoli 3, 5 e 6 dell'allegato alla delibera del Consiglio provinciale del 4 maggio 2011, n. 3.
10)
L'art. 7, comma 1 è stato così modificato dall'art. 3 comma 2, dell'allegato alla delibera del Consiglio provinciale 4 maggio 2011, n. 3.
11)
L'art. 7, comma 2, è stato così sostituito dell'art. 5 dell'allegato alla delibera del Consiglio provinciale 4 maggio 2011, n. 3.
12)
L'art. 7, comma 3, è stato così modificato dall'art. 6 dell'allegato alla delibera del Consiglio provinciale 4 maggio 2011, n. 3.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActiona) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 19 dicembre 1979, n. 12
ActionActionb) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 15 novembre 1989, n. 9
ActionActionc) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 12 maggio 1993, n. 4
ActionActionDISPOSIZIONI PRELIMINARI
ActionActionArt. 1 (Prima seduta del Consiglio provinciale)
ActionActionArt. 2 (Presidenza provvisoria)
ActionActionArt. 3 (Appello e giuramento dei consiglieri/delle consigliere)
ActionActionArt. 4 (Assunzione della carica di consigliere/consigliera provinciale)
ActionActionArt. 5 (Appartenenza al gruppo linguistico)
ActionActionArt. 6 (Elezione del/della Presidente del Consiglio provinciale)
ActionActionArt. 7 (Elezione dei/delle Vicepresidenti e dei segretari questori/delle segretarie questore)
ActionActionArt. 8 (Elezioni suppletive)
ActionActionArt. 9 (Elezione del/della Presidente della Provincia)
ActionActionArt. 10 (Elezione degli assessori/delle assessore e dei/delle Vicepresidenti della Provincia)
ActionActionArt. 11
ActionActionArt. 12 (Pubblicazione dell’esito dell’elezione della Giunta)
ActionActionArt. 13 (Elezioni suppletive)
ActionActionArt. 13/bis (Dimissioni di un consigliere/una consigliera provinciale e surroga)
ActionActionGLI ORGANI DEL CONSIGLIO PROVINCIALE
ActionActionIL BILANCIO DEL CONSIGLIO PROVINCIALE
ActionActionDISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO DI CONVALIDA E DECADENZA
ActionActionLE COMMISSIONI LEGISLATIVE
ActionActionDISCIPLINA DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE
ActionActionVOTAZIONI, NUMERO LEGALE E DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO
ActionActionPROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E LA DISCUSSIONE DEI DISEGNI DI LEGGE
ActionActionRELAZIONI E AUDIZIONI
ActionActionFUNZIONI DI CONTROLLO
ActionActionUSO DELLA LINGUA ITALIANA E TEDESCA
ActionActionDISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE
ActionActiond) Legge provinciale26 giugno 2009 , n. 3
ActionActione) Legge provinciale4 febbraio 2010 , n. 3
ActionActionf) Legge provinciale 19 settembre 2011, n. 10
ActionActiong) Legge provinciale 23 aprile 2015, n. 3
ActionActionh) Legge provinciale 12 dicembre 2016, n. 26
ActionActioni) Legge provinciale 19 maggio 2017, n. 5
ActionActionj) Legge provinciale 9 ottobre 2020, n. 11
ActionActionk) Legge provinciale 21 giugno 2021, n. 4
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico