In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 19 maggio 2020, n. 344
Criteri applicativi in materia di agevolazioni nel settore culturale in tempi di emergenza epidemiologica da Covid-19

Allegato A

Criteri applicativi in materia di agevolazioni nel settore culturale in tempi di emergenza epidemiologica da Covid-19

Art. 1
Ambito di applicazione

1. I presenti criteri determinano le tipologie, le modalità, i criteri e le condizioni necessari per l'applicazione delle deroghe previste dalle misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19 in materia di cultura, di cui agli articoli 5 e 6 della legge provinciale 16 aprile 2020, n. 3.

2. I presenti criteri trovano applicazione limitatamente al periodo di emergenza epidemiologica da Covid-19.

3. In caso di imprese, se ammissibile, le agevolazioni in forma di contributi sono concesse quale aiuto ai sensi della Comunicazione della Commissione europea del 19.03.2020 C(2020) 1863 “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”, e successive modifiche, o alternativamente quali aiuti de minimis ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013.

Art. 2
Beneficiari

1. I presenti criteri si applicano ai beneficiari di vantaggi economici concessi per attività programmate nel 2020, ai sensi delle seguenti leggi provinciali e dei relativi criteri di incentivazione:

a) legge provinciale 27 luglio 2015, n. 9, e successive modifiche;

b) legge provinciale 1° giugno 1983, n. 13, e successive modifiche;

c) legge provinciale 13 marzo 1987, n. 5, e successive modifiche;

d) legge provinciale 11 maggio 1988, n. 18, e successive modifiche;

e) legge provinciale 7 novembre 1983, n. 41, e successive modifiche.

2. Sono incluse tutte le tipologie di vantaggi economici concessi ai sensi dei relativi vigenti criteri di incentivazione.

Art. 3
Spese ammesse per attività che non si sono svolte

1. Sono ammesse, ai fini della rendicontazione dei vantaggi economici concessi a valere sull’esercizio 2020, le spese sostenute e regolarmente documentate, connesse ad attività che non si sono svolte o alla gestione di luoghi culturali che sono rimasti chiusi a causa delle disposizioni di prevenzione epidemiologica da Covid-19. Anche le spese di cui ai commi 4, 5 e 6 devono essere debitamente documentate

2. Le spese devono derivare da obblighi contrattuali sorti prima della data del 9 marzo 2020. Tale requisito è comprovato tramite autodichiarazione.

3. Sono ammesse compensazioni fra voci di spesa anche non preventivamente autorizzate, purché della medesima natura contabile.

4. Sono ammesse le spese di personale anche qualora l’organizzazione beneficiaria, per motivi legati all’emergenza sanitaria, abbia dovuto sospendere l’attività ordinaria o straordinaria e non abbia contemporaneamente usufruito degli ammortizzatori sociali previsti dallo Stato.

5. Sono ammesse le spese di personale delle agenzie di educazione permanente indipendentemente dal numero di ore di lezione effettivamente svolte. Il finanziamento concesso per la "Gestione dell’agenzia – Attività ordinaria" delle agenzie di educazione permanente viene riconosciuto al momento della rendicontazione anche se, a causa dell’emergenza da Covid-19, sono state svolte effettivamente meno ore di attività o giornate di frequenza di quelle pianificate ovvero riconosciute all’atto del finanziamento.

6. Sono ammesse le spese di personale delle biblioteche, anche se il numero di giorni di apertura al pubblico sarà inferiore a quello abitualmente stabilito dal regolamento delle singole biblioteche e il numero di prestiti e iniziative di promozione della lettura e della biblioteca subirà una flessione.

7. Ai centri residenziali di educazione permanente possono essere concessi in deroga ai criteri ordinari, a causa dell’emergenza da Covid-19, contributi integrativi per il mancato svolgimento di iniziative ospitate per conto terzi. Per questi finanziamenti i centri residenziali dovranno presentare un'apposita domanda secondo il modello predisposto dall'ufficio provinciale competente, dalla quale dovranno risultare le disdette relative alle iniziative ospitate per conto terzi, nonché il mancato introito dovuto alle disposizioni di prevenzione epidemiologica. Il calcolo del vantaggio economico avviene, così come per l'attività organizzata in proprio, in giornate di frequenza e in modo analogo al finanziamento per la “Gestione dell’agenzia – Attività ordinaria”. La base di calcolo per il vantaggio economico è la differenza tra il numero di giornate di frequenza delle iniziative ospitate per conto terzi dal 9 marzo 2019 al 31 dicembre 2019 e il numero di giornate di frequenza delle iniziative ospitate per conto terzi dal 9 marzo 2020 al 31 dicembre 2020. Su ciò si applica una riduzione del 40 per cento. Il vantaggio economico può arrivare al massimo al 90 per cento della spesa ammessa.

Art. 4
Spese ammesse per attività che si sono svolte

1. Sono ammesse, ai fini della rendicontazione dei vantaggi economici concessi a valere sull’esercizio 2020, spese anche non preventivate connesse alla realizzazione di attività, purché attinenti alle finalità per le quali il vantaggio economico è stato assegnato.

2. Sono ammesse spese per attività che si sono realizzate online.

3. Nell’ambito dello stesso vantaggio economico concesso sono ammesse compensazioni fra voci di spesa della medesima natura contabile anche non preventivamente autorizzate, purché attinenti alle finalità per le quali il vantaggio economico è stato assegnato.

4. Sono ammesse spese relative a corsi di lingua e di educazione permanente con un numero minimo di cinque partecipanti.

5. A causa dell’emergenza da Covid-19 e in deroga ai criteri ordinari, sono ammesse iniziative per bambini e ragazzi fino a 16 anni di età che si svolgono durante le vacanze scolastiche estive con chiare finalità educative e non si applica una riduzione del 20 per cento per le ore di attività o giornate di frequenza finanziabili.

Art. 5
Ammontare dei vantaggi economici

1. Ai fini della rendicontazione è riconosciuto in via eccezionale il totale delle spese ammissibili effettivamente sostenute e documentate, non tenendo conto del totale della spesa ammessa stabilita nel decreto di concessione e quindi in deroga al principio di proporzionalità.

2. Verrà liquidato un saldo corrispondente all’ammontare delle spese ammissibili documentate e comunque per un importo non superiore al contributo concesso.

Art. 6
Riaccertamento delle spese

1. I vantaggi economici concessi per manifestazioni culturali a carattere sia straordinario sia ordinario che non verranno realizzate nel 2020 possono essere differiti all’anno successivo tramite un riaccertamento dell’impegno di spesa.

2. Il riaccertamento è possibile su richiesta del soggetto beneficiario, che dovrà dichiarare le attività e relative spese che verranno posticipate, specificando se vanno considerate come risparmio sulla domanda di contributo per il 2021 o se invece si tratta di attività aggiuntive.

Art. 7
Sostegno agli artisti locali

1. Al fine di sostenere gli artisti che di norma svolgono la loro attività sul territorio provinciale, che sono rimasti senza lavoro a causa della sospensione di tutte le attività culturali, possono essere concessi vantaggi economici fino alla misura massima del 95 per cento alle organizzazioni culturali che, nel 2020, si adoperano per la creazione di occasioni di lavoro per gli artisti locali.

Art. 8
Investimenti digitali

1. Al fine di sostenere l’adeguamento digitale delle organizzazioni culturali, necessario per fornire servizi culturali anche online, possono essere concessi vantaggi economici fino alla misura massima del 95 per cento.

2. Sono ammesse a finanziamento le seguenti spese:

a) spese per l’acquisto di materiale informatico hardware e software e di licenze per l’utilizzo di piattaforme informatiche per conferenze video e audio online;

b) spese per l’acquisto o l’ampliamento della banda internet;

c) spese per la realizzazione e l’aggiornamento delle pagine web e dei siti dell’organizzazione.

3. I vantaggi economici per investimenti digitali vengono erogati nel rispetto delle disponibilità di bilancio e secondo i seguenti criteri di qualità:

a) grado di innovazione del progetto di investimento;

b) coerenza del progetto di investimento;

c) sostenibilità del progetto di investimento nel medio e lungo periodo.

Art. 9
Controlli e sanzioni

1. L’ufficio competente effettua controlli a campione su almeno il 6 per cento delle domande agevolate e svolge inoltre accertamenti in tutti i casi che ritiene opportuno controllare

2. L’individuazione delle domande da sottoporre a controllo avviene mediante sorteggio dall’elenco delle agevolazioni liquidate nell’anno di riferimento.

3. Il controllo è finalizzato ad accertare che i beneficiari non abbiano presentato dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere, ovvero non abbiano omesso di fornire informazioni dovute.

4. L’ufficio competente avvia il procedimento di controllo comunicando ai beneficiari i termini entro i quali essi saranno sottoposti al controllo stesso. Detti termini non possono superare i sei mesi dalla comunicazione. Con tale comunicazione si invitano i beneficiari a produrre la documentazione necessaria per la verifica. Se necessario, il controllo potrà essere effettuato anche mediante un sopralluogo.

5. Fermo restando quanto disposto dalle vigenti norme di legge nel caso di indebita percezione di vantaggi economici, l’accertata violazione delle disposizioni di cui ai presenti criteri comporta la revoca dell’agevolazione e la restituzione del relativo importo, maggiorato degli interessi legali maturati dalla data della sua erogazione. L’intero procedimento di controllo e l’eventuale provvedimento sanzionatorio devono essere conclusi entro il termine fissato dall’ufficio.

Art. 10
Clausola di salvaguardia finanziaria

1. La concessione delle agevolazioni di cui ai presenti criteri avviene fino alla concorrenza delle risorse stanziate sugli appositi capitoli di bilancio. Se i mezzi finanziari messi a disposizione non fossero sufficienti, le domande potranno essere archiviate d’ufficio.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2020
ActionAction Delibera 14 gennaio 2020, n. 8
ActionAction Delibera 14 gennaio 2020, n. 9
ActionAction Delibera 21 gennaio 2020, n. 28
ActionAction Delibera 28 gennaio 2020, n. 49
ActionAction Delibera 4 febbraio 2020, n. 66
ActionAction Delibera 4 febbraio 2020, n. 71
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 81
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 90
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 94
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 96
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 105
ActionAction Delibera 18 febbraio 2020, n. 118
ActionAction Delibera 18 febbraio 2020, n. 119
ActionAction Delibera 21 febbraio 2020, n. 130
ActionAction Delibera 3 marzo 2020, n. 132
ActionAction Delibera 3 marzo 2020, n. 139
ActionAction Delibera 3 marzo 2020, n. 141
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 159
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 160
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 170
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 179
ActionAction Delibera 17 marzo 2020, n. 185
ActionAction Delibera 17 marzo 2020, n. 187
ActionAction Delibera 17 marzo 2020, n. 198
ActionAction Delibera 24 marzo 2020, n. 206
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 207
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 217
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 220
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 221
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 223
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 224
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 225
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 228
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 236
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 239
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 244
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 246
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 248
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 251
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 258
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 263
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 265
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 272
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 274
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 275
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 284
ActionAction Delibera 28 aprile 2020, n. 295
ActionAction Delibera 28 aprile 2020, n. 303
ActionAction Delibera 5 maggio 2020, n. 309
ActionAction Delibera 12 maggio 2020, n. 327
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 336
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 342
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 343
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 344
ActionActionAllegato A
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 348
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 352
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 355
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 356
ActionAction Delibera 26 maggio 2020, n. 367
ActionAction Delibera 26 maggio 2020, n. 374
ActionAction Delibera 26 maggio 2020, n. 378
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 379
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 385
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 387
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 389
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 399
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 401
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 417
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 423
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 433
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 434
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 436
ActionAction Delibera 23 giugno 2020, n. 451
ActionAction Delibera 23 giugno 2020, n. 453
ActionAction Delibera 30 giugno 2020, n. 466
ActionAction Delibera 30 giugno 2020, n. 468
ActionAction Delibera 30 giugno 2020, n. 482
ActionAction Delibera 7 luglio 2020, n. 489
ActionAction Delibera 7 luglio 2020, n. 494
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 509
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 512
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 513
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 516
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 530
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 532
ActionAction Delibera 21 luglio 2020, n. 540
ActionAction Delibera 21 luglio 2020, n. 543
ActionAction Delibera 21 luglio 2020, n. 544
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico