In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 21 aprile 2020, n. 272
Misure speciali a favore delle imprese e liberi professionisti per superare le carenze di liquidità dovute all’epidemia da COVID-19

...omissis...

1. di approvare le seguenti modifiche ai criteri di attuazione di cui all’allegato della deliberazione n. 809 del 1° ottobre 2019:

1.1 L’articolo 4, comma 2, lettere b) e c), nonché i punti 2 e 3 dell'Allegato 3 dei predetti criteri di attuazione sono sospesi per gli anni 2020 e 2021 a causa dell'emergenza da Covid-19.

1.2 L’articolo 4, comma 4, è sospeso per gli anni 2020 e 2021.

1.3 Dopo l’articolo 6 è inserito il seguente articolo 6/bis:

“Articolo 6/bis”

Misure speciali a favore di imprese, aziende agricole e liberi professionisti per superare le carenze di liquidità dovute all’epidemia da COVID-19

1. In deroga all'articolo 6, comma 2, le Cooperative di garanzia della Provincia possono concedere alle imprese, alle aziende agricole e ai liberi professionisti con problemi di liquidità una garanzia fino al 90 per cento del finanziamento da autorizzare. Inoltre, le cooperative di garanzia possono decidere di adeguare fino al 90 per cento la garanzia sui finanziamenti già esistenti. Il nuovo finanziamento non può essere utilizzato per estinguere parzialmente o totalmente debiti bancari precedentemente contratti.

2. La percentuale del rischio a carico della cooperativa di garanzia non può superare il 90 per cento dell'importo del finanziamento sottostante la garanzia.

3. La garanzia fino al 90 per cento di cui al comma 1 può essere concessa anche alle imprese, alle aziende agricole o ai liberi professionisti che non hanno la possibilità di usufruire della controgaranzia del Fondo Centrale di Garanzia (FCG).

4. Dalla garanzia sono esclusi le imprese, le aziende agricole e i liberi professionisti con crediti classificati come "sofferenze" o "inadempienze probabili" ai sensi della normativa bancaria o rientranti tra le "imprese in difficoltà" ai sensi dell'articolo 2, punto 18, del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 2014, che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato.

5. L'importo totale dell’impegno assunto dalla cooperativa di garanzia al netto della riassicurazione statale nel quadro di questa misura speciale non può superare l’ammontare massimo di 1,5 milioni di euro per beneficiario. Per i finanziamenti in oggetto l'importo del capitale del prestito non può superare:

a) il doppio della spesa salariale annuale del beneficiario (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa, ma figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo esercizio disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l'importo massimo del prestito non può superare la spesa salariale annua prevista per i primi due anni di attività oppure

b) il 25 per cento del fatturato totale del beneficiario nel 2019 oppure

c) con una giustificazione adeguata e in base a un'autodichiarazione del beneficiario circa il proprio fabbisogno di liquidità, l'importo del prestito può essere aumentato per coprire il fabbisogno di liquidità, dal momento della concessione, per i 18 mesi successivi per le PMI e per i 12 mesi successivi per le grandi imprese.

6. Per i finanziamenti garantiti dalle cooperative di garanzia fino al 90 per cento, autorizzati nell'ambito della misura speciale per la durata della situazione di emergenza causata dall'epidemia da COVID-19, può essere concesso un contributo in conto interessi nella seguente misura:

a) per finanziamenti fino a 35.000 euro può essere concesso, per il secondo anno, un contributo in conto interessi fino al 100 per cento;

b) per prefinanziamenti da 35.000 euro fino a un importo massimo di 800.000 euro, con una durata massima di 6 mesi, può essere concesso un contributo in conto interessi massimo del 100 per cento;

c) per finanziamenti di importo superiore a 35.000 euro fino a 300.000 euro può essere concesso un contributo in conto interessi fino allo 0,4 per cento, equivalente a 40 punti base, per i primi due anni;

a) per finanziamenti di importo superiore a 300.000 euro fino a 1.500.000 euro può essere concesso un contributo in conto interessi fino allo 0,5 per cento, equivalente a 50 punti base, per i primi due anni;

7. Per ridurre le commissioni per le garanzie prestate dalle cooperative di garanzia su finanziamenti fino a 35.000 euro può essere concesso un contributo massimo del 100 per cento. Per ridurre le commissioni per le garanzie prestate dalle cooperative di garanzia per importi di finanziamento superiori a 35.000 euro può essere concesso invece un contributo massimo del 100 per cento per il primo anno.

8. In caso di risoluzione anticipata del contratto di finanziamento, i contributi in conto interessi e in conto commissioni sono revocati, con conseguente obbligo a carico dei beneficiari di restituirli integralmente alla Provincia autonoma di Bolzano, maggiorati degli interessi legali decorrenti dalla data della loro erogazione.

9. Circa i finanziamenti ammissibili a garanzia o a controgaranzia del FCG, per quanto non espressamente previsto dal presente articolo, si applicano le disposizioni di cui all’articolo 13 del decreto- legge 8 aprile 2020, n. 23. In conformità con le disposizioni sul FCG, la cooperativa di garanzia può applicare la procedura semplificata di valutazione per finanziamenti fino a 35.000 euro. Questa procedura semplificata è applicabile anche alle domande di garanzia delle aziende agricole.

10. La Provincia può erogare i contributi per integrare il fondo rischi in base alla disponibilità di fondi nel bilancio provinciale e in rapporto al 20 per cento del rischio effettivo stimato al netto della parte dei finanziamenti controgarantiti dal FCG, nonché in relazione all’effettivo fabbisogno. Le cooperative di garanzia possono presentare domande di integrazione del fondo rischi anche entro settembre per il 2020 ed entro marzo e settembre per il 2021.

11. I richiedenti presentano le domande di contributo alle banche contestualmente alla richiesta di concessione del finanziamento, secondo quanto previsto nel protocollo d’intesa. L’istruttoria è espletata ai sensi dei commi 13 e 14.

12. Con la richiesta di finanziamento ciascun richiedente può presentare una sola domanda di contributo.

13. La banca è autorizzata a ricevere le domande di contributo. La banca istruisce la pratica e dà comunicazione della propria decisione alla cooperativa di garanzia che completa l’istruttoria per la parte di competenza e comunica l’esito alla banca. La banca procede all’erogazione del finanziamento, inviando trimestralmente le domande di contributo raccolte all’Ufficio provinciale competente, unitamente ad un elenco riepilogativo che riassume i dati necessari per l'approvazione dei contributi. L'Ufficio provinciale competente mette a disposizione della banca l’apposito modulo di domanda e il facsimile dell’elenco riepilogativo.

14. Una volta ricevuta dalla banca la comunicazione di avvenuta erogazione del finanziamento, l’Ufficio provinciale competente procede, previa istruttoria, all’approvazione del contributo, da erogarsi al beneficiario secondo l’esigibilità, nei limiti degli stanziamenti assegnati alle pertinenti missioni del bilancio finanziario provinciale.

15. Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano alle garanzie e ai finanziamenti garantiti concessi a partire dal 12 marzo 2020.

16. Qualora ammissibili, gli aiuti di cui al presente articolo sono concessi quali aiuti ai sensi della Comunicazione della Commissione europea del 19.03.2020 C(2020) 1863 “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”, e successive modifiche, o, in alternativa, in regime de minimis ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013.

17. Gli interventi di cui al presente articolo si applicano a tutte le domande presentate a partire dal 12 marzo 2020, nonché a tutte le domande che verranno inoltrate entro il 15 ottobre 2020.

18. Le misure speciali previste dal presente articolo acquistano piena efficacia non appena la Commissione europea approverà le misure temporanee di aiuto notificate alla stessa dallo Stato italiano, in applicazione della Comunicazione della Commissione del 19.03.2020 C(2020) 1863.”

La presente deliberazione sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche.

 

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2020
ActionAction Delibera 14 gennaio 2020, n. 8
ActionAction Delibera 14 gennaio 2020, n. 9
ActionAction Delibera 21 gennaio 2020, n. 28
ActionAction Delibera 28 gennaio 2020, n. 49
ActionAction Delibera 4 febbraio 2020, n. 66
ActionAction Delibera 4 febbraio 2020, n. 71
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 81
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 90
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 94
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 96
ActionAction Delibera 11 febbraio 2020, n. 105
ActionAction Delibera 18 febbraio 2020, n. 118
ActionAction Delibera 18 febbraio 2020, n. 119
ActionAction Delibera 21 febbraio 2020, n. 130
ActionAction Delibera 3 marzo 2020, n. 132
ActionAction Delibera 3 marzo 2020, n. 139
ActionAction Delibera 3 marzo 2020, n. 141
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 159
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 160
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 170
ActionAction Delibera 10 marzo 2020, n. 179
ActionAction Delibera 17 marzo 2020, n. 185
ActionAction Delibera 17 marzo 2020, n. 187
ActionAction Delibera 17 marzo 2020, n. 198
ActionAction Delibera 24 marzo 2020, n. 206
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 207
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 217
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 220
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 221
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 223
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 224
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 225
ActionAction Delibera 31 marzo 2020, n. 228
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 236
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 239
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 244
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 246
ActionAction Delibera 7 aprile 2020, n. 248
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 251
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 258
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 263
ActionAction Delibera 15 aprile 2020, n. 265
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 272
ActionAction“Articolo 6/bis”
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 274
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 275
ActionAction Delibera 21 aprile 2020, n. 284
ActionAction Delibera 28 aprile 2020, n. 295
ActionAction Delibera 28 aprile 2020, n. 303
ActionAction Delibera 5 maggio 2020, n. 309
ActionAction Delibera 12 maggio 2020, n. 327
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 336
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 342
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 343
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 344
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 348
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 352
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 355
ActionAction Delibera 19 maggio 2020, n. 356
ActionAction Delibera 26 maggio 2020, n. 367
ActionAction Delibera 26 maggio 2020, n. 374
ActionAction Delibera 26 maggio 2020, n. 378
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 379
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 385
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 387
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 389
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 399
ActionAction Delibera 9 giugno 2020, n. 401
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 417
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 423
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 433
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 434
ActionAction Delibera 16 giugno 2020, n. 436
ActionAction Delibera 23 giugno 2020, n. 451
ActionAction Delibera 23 giugno 2020, n. 453
ActionAction Delibera 30 giugno 2020, n. 466
ActionAction Delibera 30 giugno 2020, n. 468
ActionAction Delibera 30 giugno 2020, n. 482
ActionAction Delibera 7 luglio 2020, n. 489
ActionAction Delibera 7 luglio 2020, n. 494
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 509
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 512
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 513
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 516
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 530
ActionAction Delibera 14 luglio 2020, n. 532
ActionAction Delibera 21 luglio 2020, n. 540
ActionAction Delibera 21 luglio 2020, n. 543
ActionAction Delibera 21 luglio 2020, n. 544
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico