In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

q'') Contratto collettivo intercompartimentale 4 dicembre 2019, n. 01)
Accordo stralcio per il rinnovo del contratto collettivo intercompartimentale per il triennio 2019 - 2021

1)
Pubblicato nel numero straordinario 1 del B.U. 13 dicembre 2019, n. 50

Premessa

Con deliberazione n. 352 del 14/05/2019 la Giunta Provinciale ha emanato le direttive riguardanti la contrattazione collettiva per il rinnovo del contratto collettivo intercompartimentale per il triennio giuridico ed economico 2019-2021. Con la medesima deliberazione, la delegazione pubblica è stata autorizzata alla stipulazione di accordi stralcio.

A seguito di articolate trattative con le organizzazioni sindacali e la delegazione pubblica trattante si è ritenuto necessario procedere ad un accordo stralcio (di seguito “accordo”) relativamente ad un adeguamento all’inflazione, alla produttività e alla valorizzazione delle competenze linguistiche, nonché della retribuzione professionale.

Il presente accordo sarà parte essenziale ed integrante del contratto collettivo intercompartimentale per il triennio 2019-2021.

Art. 1 (Ambito di applicazione)

(1) Il presente accordo si applica al personale dei seguenti comparti:

  1. Amministrazione provinciale;
  2. Servizio sanitario provinciale;
  3. Comuni, Residenze per anziani e Comunità comprensoriali;
  4. Istituto per l’edilizia sociale;
  5. Azienda di soggiorno e turismo di Bolzano e Azienda di soggiorno, cura e turismo di Merano.

Art. 2 (Durata, decorrenza e procedure di applicazione)

(1) Il presente accordo riguarda il periodo 1° gennaio 2019 – 31 dicembre 2021. Esso rimane comunque in vigore fino a quando non sarà sostituito dal successivo contratto collettivo intercompartimentale. Gli effetti economici decorrono dalle specifiche decorrenze indicate nelle singole disposizioni contrattuali.

Art. 3 (Aumento della retribuzione)

(1) Sono confermati gli stipendi annui lordi iniziali dei livelli retributivi delle qualifiche funzionali di cui all’articolo 6, comma 1 del contratto collettivo intercompartimentale del 15 novembre 2011.

(2) L’indennità integrativa speciale annua lorda delle singole qualifiche funzionali è determinata, con decorrenza 1° gennaio 2019, come segue (+0,9 per cento calcolato sullo stipendio iniziale del livello retributivo superiore con quattro scatti e sull’indennità integrativa speciale delle singole qualifiche funzionali):

 

qualifica funzionale

 

importo annuo lordo

1

11.074,07

 Euro

2

 11.123,95

 Euro

3

 11.171,73

 Euro

4

 11.238,85

 Euro

5

 11.301,38

 Euro

6

11.388,95  

 Euro

7

11.491,05  

 Euro

7 ter

 11.546,93

 Euro

7 bis

 11.596,32

 Euro

8

 11.616,75

 Euro

9

11.732,96  

 Euro

qualifica unica dirigenza sanitaria

11.755,36

 Euro

1° qualifica dirigenti comunali ad esaurimento

12.096,00

 Euro

 

(3) L’indennità integrativa speciale annua lorda delle singole qualifiche funzionali è determinata, con decorrenza 1° gennaio 2020, come segue (+1,0 per cento calcolato sullo stipendio iniziale del livello retributivo superiore con quattro scatti e sull’indennità integrativa speciale delle singole qualifiche funzionali):

 

qualifica funzionale

importo annuo lordo

1

11. 287,03

 Euro

2

 11.361,08

 Euro

3

 11.421,12

 Euro

4

 11.500,93

 Euro

5

 11.582,84

 Euro

6

11.694,32  

 Euro

7

11.832,99  

 Euro

7 ter

 11.898,52

 Euro

7 bis

 11.961,97

 Euro

8

 12.005,32

 Euro

9

12.184,54  

 Euro

qualifica unica dirigenza sanitaria

12.293,27

 Euro

1° qualifica dirigenti comunali ad esaurimento

12.627,24

 Euro

 

(4)2)

(5) Gli aumenti previsti dal presente articolo sono corrisposti con le medesime modalità al personale della dirigenza e della dirigenza sanitaria del Servizio Sanitario Provinciale.

(6) Gli aumenti di cui ai commi 2 fino a 4 non trovano applicazione per l’integrazione provinciale della pensione di cui all’articolo 46 della legge provinciale 19 maggio 2015, n. 6.

2)
Abrogato dall'art 14, comma 1, lettera a), del "Secondo accordo stralcio per il rinnovo del contratto collettivo intercompartimentale per il triennio 2019-2021" del 3 dicembre 2020.

Art. 4 (Effetti degli aumenti della retribuzione)

(1) I benefici economici risultanti dall’applicazione dei precedenti articoli hanno effetto integralmente sulla determinazione del trattamento di quiescenza del personale cessato dal servizio, con diritto a pensione, nel periodo di vigenza del presente accordo alle scadenze e negli importi previsti dalle disposizioni richiamate nel presente articolo. A tale fine gli aumenti dell’indennità integrativa speciale sono rideterminati calcolando l’aumento relativo all’anno di cessazione dal servizio in dodicesimi, in relazione ai mesi interi di servizio.

(2) Gli aumenti dell’indennità integrativa speciale di cui al presente accordo trovano applicazione per il lavoro straordinario prestato con decorrenza dal primo giorno del mese successivo alla data di pubblicazione del presente contratto sul Bollettino Ufficiale della Regione.

(3) Gli aumenti previsti dal presente accordo, escluso quanto previsto al comma 2, non producono effetti sugli istituti di carattere economico per il cui calcolo le disposizioni vigenti rinviano ai relativi elementi retributivi. Per il calcolo, in attesa di nuova disciplina ai sensi del comma 4 dell’articolo 3, si fa riferimento, agli elementi retributivi in vigore al 31/12/2018.

Art. 5 (Adeguamento all’inflazione)

(1) Previo confronto tra le parti sarà effettuata alla scadenza del triennio contrattuale una verifica circa eventuali scostamenti tra inflazione prevista e quella reale effettivamente documentata. Il recupero dell’eventuale scostamento avverrà entro il primo anno del successivo triennio contrattuale.

Art. 6 (Indennità di bilinguismo – ambito di applicazione, definizione e determinazione – Indennità per l’uso della lingua ladina)  

(1) Al personale di cui all’articolo 1 del presente accordo che, ai sensi della vigente normativa sul pubblico impiego in provincia di Bolzano deve essere in possesso dell’attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca, è corrisposta a partire dal 01/01/2020 l’indennità di bilinguismo così come di seguito definita.

(2) Per il personale di cui al comma 1 l’indennità di bilinguismo riconosciuta si compone di due quote. Una prima quota, già ricompresa nello stipendio e nell’indennità integrativa speciale, è corrisposta a tutto il personale in base al comma 4 del presente articolo, ed una seconda quota che viene corrisposta come elemento distinto dello stipendio.

(3) L’indennità di bilinguismo quale elemento del salario fondamentale è corrisposta mensilmente. La prima quota è assoggettata ad ogni effetto alla medesima disciplina dello stipendio ed è ricompresa per il calcolo della progressione professionale individuale del/la dipendente. Ambedue le quote dell’indennità hanno effetto sulla tredicesima mensilità.

(4) L’indennità di bilinguismo mensile lorda è determinata come segue:

 

Quota 1

già ricompresa nello e stipendio e nell’inden­nità integrativa speciale

Quota 2

nuova voce distinta quale indennità di bilinguismo

attestato di bilinguismo A2

(ex livello D)

121,00

51,50

attestato di bilinguismo B1

(ex livello C)

142,00

56,65

attestato di bilinguismo B2

(ex livello B)

161,00

79,31

attestato di bilinguismo C1

(ex livello A)

200,00

88,58

 

(5) L’attestato di conoscenza della lingua italiana e tedesca, certificato dall’apposita Commissione istituita in applicazione dell’articolo 12 dell’allegato 2 del contratto collettivo di comparto per il personale del Servizio Sanitario Provinciale escluso il personale dell’area medica-medico veterinaria e della dirigenza sanitaria, amministrativa, tecnica e professionale del 28 agosto 2001, ai fini del riconoscimento della quota 2 del presente articolo è equiparato all’attestato di bilinguismo B2 (ex livello B).

(6) Rimangono esclusi dalla disciplina di cui al presente e al successivo articolo 7 il personale dirigente medico e medico veterinario, i dirigenti sanitari farmacisti, biologi, chimici, fisici e psicologi e la dirigenza delle professioni sanitarie.

(7) Rimangono esclusi dalla disciplina di cui al presente e al successivo articolo 7 il personale docente delle scuole provinciali, gli/le insegnanti della scuola dell’infanzia, i/le collaboratori/trici pedagogici/che e all’integrazione. Per tale personale rimangono in vigore le discipline concernenti la decurtazione dello stipendio previste nei relativi contratti collettivi vigenti.

(8) In aggiunta all’indennità di bilinguismo del presente articolo, rimane confermata per gli aventi diritto, nella percentuale e nelle modalità previste, l’indennità per l’uso della lingua ladina così come disciplinata all’articolo 81 del contratto collettivo intercompartimentale del 12 febbraio 2008.

Art. 7 (Indennità di bilinguismo – Norme speciali)

(1) Dall’entrata in vigore del presente accordo, al personale in possesso di un attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca superiore a quello previsto dai requisiti d’accesso al proprio profilo professionale o d’inquadramento, compete l’indennità della quota 2 corrispondente al livello di conoscenza attestata.

(2) Compete al dipendente produrre la documentazione attestante il requisito necessario per la quota superiore, che viene riconosciuta, previa domanda, dal primo giorno del mese successivo.

(3) Qualora l’attestato posseduto sia inferiore a quello previsto dai requisiti d’accesso al profilo professionale di appartenenza, l’indennità della quota 2 è corrisposta nella misura relativa al livello dell’attestato posseduto.

(4) Al personale sprovvisto dell’attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca, assunto in deroga da specifiche discipline, spetta, in quanto opera in ambiti in cui l’utilizzo della seconda lingua è comunque esercitato, la sola quota 1.

(5) Al fine di favorire l’acquisizione della conoscenza delle lingue italiana e tedesca, nei servizi in cui oggi non è previsto quale requisito d’accesso, le parti possono, attraverso specifica contrattazione decentrata, individuare particolari incentivi.

Art. 8 (Retribuzione professionale per il personale docente delle scuole provinciali, per gli/le insegnanti della scuola dell’infanzia, per i/le collaboratori/trici pedagogici/che e per i/le collaboratori/trici all’integrazione insegnante della scuola dell’infanzia)

(1) A decorrere dal 01/01/2020 la retribuzione professionale docente mensile lorda spettante al personale docente delle scuole provinciali è incrementata di euro 120,00 lordi.

(2) A decorrere dal 01/01/2020 agli/alle insegnanti della scuola dell’infanzia è corrisposta una retribuzione professionale mensile lorda pari a euro 120,00.

(3) A decorrere dal 01/01/2020 ai/alle collaboratori/trici pedagogici/che e ai/alle collaboratori/trici all’integrazione è corrisposta una retribuzione professionale mensile lorda pari a euro 110,00.

(4) La retribuzione professionale docente, come incrementata in forza del comma 1 e la retribuzione professionale di cui ai commi 2 e 3 sono corrisposte in dodici rate mensili.

(5) Le indennità di cui al presente articolo non seguono gli aumenti generali della retribuzione. 3)

3)
Vedi anche l'art. 11 (Interpretazione autentica) del "Secondo accordo stralcio per il rinnovo del contratto collettivo intercompartimentale per il triennio 2019-2021" del 3 dicembre 2020.

Art. 9 (Personale del servizio handicap)

(1) Al personale del servizio handicap di prima assunzione antecedente il 01/02/2002 di cui all’articolo 4 dell’accordo integrativo del 30/11/2001 all’accordo di comparto dei dipendenti Comunali, delle Comunità comprensoriali e delle A.P.S.P., l’indennità d’istituto è aumentata con decorrenza 01/01/2020 di euro 40,00 lordi mensili.

(2) L’indennità di cui al comma 1 è corrisposta in 12 rate mensili.

Art. 10 (Produttività generale)

(1) I fondi degli enti già in dotazione per la produttività generale del personale di cui all’art. 79 del contratto collettivo intercompartimentale del 12 febbraio 2008 sono incrementati, per l’anno 2019, come segue:

  1. Per il comparto del personale dell’amministrazione provinciale il fondo per il 2019 viene incrementato di 7.204.261,54 euro lordi compresi gli oneri sociali;
  2. Per il comparto del personale del servizio sanitario provinciale il fondo per il 2019 viene incrementato di 4.795.738,46 euro lordi compresi gli oneri sociali;
  3. I fondi degli altri enti di comparto di cui all’articolo 1 vengono incrementati in analogia a quanto previsto per l’incremento del fondo per il comparto del personale dell’amministrazione provinciale e del comparto del personale del servizio sanitario provinciale, tenendo conto delle particolari situazioni dei singoli comparti, fra cui anche la consistenza del fondo già in dotazione, in comparizione ai fondi dei due comparti, personale dell’amministrazione provinciale e servizio sanitario provinciale.

Art. 11 (Abrogazione di norme)

(1) Con l’entrata in vigore del presente accordo e delle singole disposizioni dello stesso cessa l’applicazione delle norme in-compatibili con lo stesso, ed in particolare delle seguenti disposizioni:

  1. L’articolo 12, dell’allegato 2 del contratto collettivo di comparto per il personale del Servizio sanitario provinciale, escluso il personale dell’area medica-medico veterinaria e della dirigenza sanitaria, amministrativa, tecnica e professionale del 28 agosto 2001.
  2. Il blocco della progressione economica, previsto al comma 2 dell’articolo 4 allegato 2 del contratto collettivo di comparto per il personale del Servizio Sanitario Provinciale, escluso il personale dell’area medica-medico veterinaria e della dirigenza sanitaria, amministrativa, tecnica e professionale del 7 aprile 2005.
  3. Il comma 3 dell’articolo 36 del contratto di comparto per il personale docente delle scuole professionali provinciali, della formazione professionale agricola, forestale e di economia domestica e delle scuole di musica del 27 giugno 2013 relativo al periodo 2005-2008.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActiona) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 agosto 1990, n. 17
ActionActionb) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 16 aprile 1991, n. 10
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 27 giugno 1991, n. 18
ActionActiond) Contratto collettivo 4 gennaio 1996
ActionActione) Contratto collettivo 18 dicembre 1998
ActionActionf) Contratto collettivo 13 aprile 1999 —
ActionActiong) Contratto collettivo 23 febbraio 2000
ActionActionh) Contratto di comparto
ActionActioni) Contratto collettivo 28 agosto 2001 —
ActionActionj) Contratto collettivo 25 marzo 2002
ActionActionk) Contratto di comparto 4 luglio 2002
ActionActionl) Contratto collettivo 3 ottobre 2002 —
ActionActionm) Contratto collettivo 9 dicembre 2002
ActionActionn) Contratto collettivo 13 marzo 2003
ActionActiono) Testo unico del 23 aprile 2003
ActionActionp) Contratto collettivo 16 maggio 2003
ActionActionq) Contratto collettivo 17 settembre 2003 —
ActionActionr) Contratto di comparto 5 novembre 2003 
ActionActions) Contratto collettivo 13 luglio 2004
ActionActiont) Contratto collettivo 6 dicembre 2004
ActionActionu) Contratto collettivo 7 aprile 2005 —
ActionActionv) Contratto collettivo 14 giugno 2005 —
ActionActionw) Contratto collettivo 4 agosto 2005
ActionActionx) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActiony) Contratto collettivo 24 ottobre 2005
ActionActionz) Contratto collettivo 8 marzo 2006
ActionActiona') Contratto collettivo 21 giugno 2006
ActionActionb') CONTRATTO COLLETTIVO 17 maggio 2007
ActionActionc') Contratto collettivo 6 ottobre 2006 
ActionActiond') Contratto collettivo 5 luglio 2007
ActionActione') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActionf') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActiong') Contratto collettivo 8 agosto 2007
ActionActionh') Contratto collettivo 8 ottobre 2007
ActionActioni') Contratto collettivo 23 novembre 2007
ActionActionj') Contratto collettivo 12 febbraio 2008
ActionActionk') Contratto collettivo 22 aprile 2008
ActionActionl') Contratto collettivo 8 ottobre 2008
ActionActionm') Contratto collettivo 3 febbraio 2009
ActionActionn') Contratto collettivo 17 febbraio 2009
ActionActiono') Contratto collettivo 22 ottobre 2009
ActionActionp') Contratto di comparto 11 novembre 2009
ActionActionq') Contratto di comparto 24 novembre 2009, n. 0
ActionActionr') Contratto collettivo 24 novembre 2009
ActionActions') Accordo24 novembre 2009
ActionActiont') Contratto collettivo 13 giugno 2013, n. 01
ActionActionu') Contratto di comparto 27 giugno 2013
ActionActionv') Contratto collettivo 31 ottobre 2014
ActionActionw') Contratto collettivo intercompartimentale 26 gennaio 2015, n. 0
ActionActionx') Contratto collettivo 16 marzo 2015, n. 0
ActionActiony') Contratto di comparto 13 luglio 2015, n. 0
ActionActionz') Contratto di comparto 3 settembre 2015, n. 0
ActionActiona'') Contratto di comparto 22 dicembre 2015, n. 00
ActionActionb'') Contratto collettivo 23 maggio 2016
ActionActionc'') Contratto di comparto 19 luglio 2016, n. 0
ActionActiond'') Contratto collettivo 6 ottobre 2016
ActionActione'') Contratto collettivo intercompartimentale 28 ottobre 2016, n. 0
ActionActionf'') Contratto collettivo 6 dicembre 2016
ActionActiong'') Contratto collettivo 13 dicembre 2016, n. 001
ActionActionh'') Contratto di comparto 13 dicembre 2016, n. 0001
ActionActioni'') Contratto collettivo 21 dicembre 2016, n. 00001
ActionActionj'') Contratto collettivo 5 febbraio 2018
ActionActionk'') Contratto di comparto 20 febbraio 2018, n. 0
ActionActionl'') Contratto collettivo intercompartimentale 19 giugno 2018, n. 0
ActionActionm'') Contratto di comparto 27 settembre 2018, n. 00
ActionActionn'') Contratto di comparto 16 gennaio 2019, n. 0
ActionActiono'') Contratto di comparto 27 maggio 2019, n. 00
ActionActionp'') Contratto di comparto 11 giugno 2019, n. 0
ActionActionq'') Contratto collettivo intercompartimentale 4 dicembre 2019, n. 0
ActionActionPremessa
ActionActionArt. 1 (Ambito di applicazione)
ActionActionArt. 2 (Durata, decorrenza e procedure di applicazione)
ActionActionArt. 3 (Aumento della retribuzione)
ActionActionArt. 4 (Effetti degli aumenti della retribuzione)
ActionActionArt. 5 (Adeguamento all’inflazione)
ActionActionArt. 6 (Indennità di bilinguismo – ambito di applicazione, definizione e determinazione – Indennità per l’uso della lingua ladina)  
ActionActionArt. 7 (Indennità di bilinguismo – Norme speciali)
ActionActionArt. 8 (Retribuzione professionale per il personale docente delle scuole provinciali, per gli/le insegnanti della scuola dell’infanzia, per i/le collaboratori/trici pedagogici/che e per i/le collaboratori/trici all’integrazione insegnante della scuola dell’infanzia)
ActionActionArt. 9 (Personale del servizio handicap)
ActionActionArt. 10 (Produttività generale)
ActionActionArt. 11 (Abrogazione di norme)
ActionActionr'') Contratto di comparto 9 gennaio 2020
ActionActions'') Contratto collettivo 23 gennaio 2020, n. 23
ActionActiont'') Contratto di comparto 24 gennaio 2020
ActionActionu'') Contratto collettivo 7 maggio 2020
ActionActionv'') Contratto di comparto 16 giugno 2020
ActionActionw'') Contratto collettivo 27 agosto 2020
ActionActionx'') Contratto collettivo intercompartimentale 28 agosto 2020
ActionActiony'') Contratto collettivo intercompartimentale 3 dicembre 2020
ActionActionz'') Contratto collettivo intercompartimentale 10 dicembre 2020
ActionActiona''') Contratto collettivo 5 agosto 2021
ActionActionb''') Contratto collettivo 8 marzo 2021
ActionActionc''') Contratto collettivo 5 agosto 2021
ActionActiond''') Contratto collettivo 15 ottobre 2021
ActionActione''') Contratto collettivo 3 dicembre 2021
ActionActionf''') Contratto di comparto 21 dicembre 2021
ActionActiong''') Contratto collettivo 7 aprile 2022
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Territorio e paesaggio
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico