In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

d) Decreto del Presidente della Provincia 9 maggio 2019, n. 121)
Modifiche al regolamento di esecuzione delle norme in materia di pubblici esercizi

1)
Pubblicato nel B.U. 16 maggio 2019, n. 20.

Art. 1

(1) Dopo l’articolo 12 del decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, e successive modifiche, è inserito il seguente articolo 12/bis:

“Art. 12/bis  (Mystery guest check)

1. Gli esercizi ricettivi a carattere alberghiero classificati a 5 stelle si sottopongono annualmente a un “mystery guest check” in merito alla loro dotazione, ai requisiti strutturali, ai servizi offerti e alla qualificazione degli addetti; l’esercizio trasmette il risultato di questa valutazione della qualità alla struttura provinciale competente in materia di turismo per l’espletamento dei relativi controlli.

2. Il “mystery guest check” deve essere effettuato, valutato e documentato da soggetti terzi specializzati, su iniziativa e a spese dell’esercizio alberghiero. Il sistema di valutazione è messo a disposizione dalla struttura provinciale competente in materia di turismo e pubblicato sulla homepage della stessa. Il “mystery guest check” può essere svolto solo da soggetti terzi che offrono tale controllo di qualità sostanzialmente come un servizio e che dimostrano alla struttura provinciale preposta al turismo di aver svolto tali controlli su almeno 5 esercizi di riferimento. Sono da considerarsi equivalenti anche i “mystery guest check” cui si sottopone l’esercizio nell’ambito della sua affiliazione a cooperazioni alberghiere, gruppi d’offerta o catene alberghiere e nei quali si esaminano e classificano espressamente tutti i punti della checklist previsti dal sistema di valutazione del “mystery guest check” di cui al presente articolo.

3. La notifica del risultato del “mystery guest check” deve essere corredata da una dichiarazione del soggetto terzo, attestante che negli ultimi 5 anni non ha avuto alcun rapporto commerciale con l’esercizio alberghiero commissionante e nella quale esso si impegna a non instaurare alcun rapporto commerciale per 2 anni a partire dall’ultimo “mystery guest check”. Queste restrizioni non si applicano ai soggetti terzi che effettuano il “mystery guest check” su un esercizio alberghiero nell’ambito della sua affiliazione a cooperazioni alberghiere, gruppi d’offerta o catene alberghiere.

4. Su richiesta della struttura provinciale competente in materia di turismo, gli esercizi alberghieri trasmettono annualmente il resoconto del “mystery guest check” effettuato, la statistica ufficiale dei pernottamenti e il numero delle persone occupate nell’esercizio. Se il resoconto del “mystery guest check” effettuato non viene inviato o è negativo, l’esercizio verrà sollecitato a fornire un resoconto positivo del mystery-guest-check l’anno successivo. Se l’esercizio alberghiero non rispetta questa richiesta, sarà declassato.

5. La trasmissione dei dati di cui al comma 4 alla struttura provinciale competente in materia di turismo è obbligatoria per la prima volta a partire dall’anno 2021, dovendo il mystery guest check essere stato eseguito nel 2020 e la statistica ufficiale dei pernottamenti e il numero delle persone occupate nell’esercizio da trasmettere, riferirsi all’anno turistico 2019/2020.”

Art. 2

(1) Nella Tabella A dell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, dopo il trattino “il numero dei collaboratori” è aggiunto il seguente trattino: “mystery guest check positivo annuale in caso di esercizi a 5 stelle”.

Art. 3

(1) Nella Tabella A dell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, il numero 1.05.1 è così sostituito:

“1.05.1 Hotel tipo A

- Oltre ai collaboratori familiari a tempo pieno, si calcolano solo gli addetti ai servizi di ricevimento e di portineria-informazioni, ai piani, in cucina, al bar e al servizio ristorante, in relazione al numero di camere o unità abitative (in tale rapporto non sono inclusi gli addetti ai servizi non destinati agli ospiti alloggiati):

1:1,25 per garni 1:4 (5)

1:2 per garni 1:5 (4S)

1:2,5 per garni 1:6 (4)

1:3,5 per garni 1:10 (3S)

1:4 per garni 1:12 (3)

1:8 per garni 1:15 (2)”

Art. 4

(1) Nella Tabella B dell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, dopo il trattino “il numero dei collaboratori” è aggiunto il seguente trattino: “mystery guest check positivo annuale in caso di residence a 5 stelle”.

Art. 5

(1) Nella Tabella C dell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, e successive modifiche, il comma 1 è così sostituito:

“1. I campeggi sono classificati, secondo i seguenti principi e in base ai requisiti indicati nella tabella di classificazione, tramite l’assegnazione di un numero di stelle da una a cinque. Il campeggio a “una stella” è il più semplice, quello a “cinque stelle” è quello più attrezzato e confortevole.”

2. Nella Tabella C dell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, e successive modifiche, il comma 9 è così sostituito:

“9. Le prescrizioni indicate sono intese come requisiti obbligatori necessari per la classificazione nelle singole categorie.

Per le categorie superiori ad una stella, la classificazione può essere attribuita anche in mancanza di non più di due requisiti obbligatori, quando tale mancanza sia compensata dalla presenza di almeno due attrezzature complementari o sportive e ricreative non prescritte. La dimensione delle piazzole è però un requisito obbligatorio imprescindibile.”

Art. 6

(1) Dopo la Tabella C dell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, e successive modifiche, è inserita la Tabella C1 di cui all’allegato A al presente decreto.

Art. 7  (Norma transitoria)

(1) A decorrere da un anno dall’entrata in vigore del presente regolamento anche i campeggi già esistenti saranno classificati secondo i nuovi criteri di cui all’articolo 6.

Art. 8  (Abrogazione)

(1) Nell’allegato E al decreto del Presidente della Giunta provinciale 13 giugno 1989, n. 11, è abrogata la Tabella di classificazione dei campeggi, Tabelle 1 e 2, e successive modifiche.

Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Allegato A (articolo 6, comma 1)

 

TABELLA C1

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DEI CAMPEGGI

Per la classificazione in una determinata categoria l’esercizio deve avere i requisiti obbligatori previsti per tale categoria.

Note:

(1) Obbligatorio per esercizi a 1 stella.

(2) Obbligatorio per esercizi a 2 stelle.

(3) Obbligatorio per esercizi a 3 stelle.

(4) Obbligatorio per esercizi a 4 stelle.

(5) Obbligatorio per esercizi a 5 stelle.

In caso di campeggi di categoria superiore ad 1 stella, è consentita la mancanza di due requisiti obbligatori, se tale mancanza è compensata dalla presenza di almeno due attrezzature complementari o sportive e ricreative non prescritte.

Requisito non derogabile è:

- la dimensione delle piazzole.

 

1. RECEPTION E SERVIZI

1.1 Dimensione

Reception, vano dedicato non necessario (1)

Piccolo locale cassa, locali privati (2)

Vano, bancone in combinazione con ristorante / vendita (3)

Vano dedicato con scaffali, informazioni, prospetti – per campeggi fino a 150 piazzole bancone in combinazione con vendita, suddivisione funzionale (4)

Sala reception spaziosa, con un numero di posti a sedere in relazione alla dimensione del campeggio (5)

1.2 Reperibilità durante la stagione

Persona addetta immediatamente reperibile 24/24 ore (1)

Ulteriori addetti presenti durante l’orario principale degli arrivi e delle partenze (2)

Reception attiva almeno 6/24 ore e addetti immediatamente reperibili 24/24 ore (3)

Reception attiva almeno 8/24 ore e addetti immediatamente reperibili 24/24 ore (4)

Reception attiva almeno 12/24 ore e addetti immediatamente reperibili 24/24 ore (5)

1.3 Collaboratori (numero minimo durante l’alta stagione)

Oltre ai collaboratori familiari a tempo pieno, si calcolano solo gli addetti ai servizi di ricevimento e di portineria-informazioni, alle pulizie, nonché ai lavori di manutenzione.

- (1) (2)

1 ogni 100 ospiti (3) (4)

1 ogni 100 ospiti (5)

1.4 Controllo d’accesso

Possibilità di chiudere l’accesso (1) (2)

Sbarra ad azionamento manuale durante la stagione (3)

Sbarra, supervisione dalla reception (4)

Sbarra con scheda d’accesso, chiave o controllo simile e supervisione dalla reception (5)

1.5 Sorveglianza / reperibilità per le emergenze

Reperibilità mediante campanello o citofono (1)

Custode/gestore abita in loco (campanello) (2)

Custode/gestore abita in loco, 1 controllo per notte (3)

Custode/gestore abita in loco, 2 controlli per notte (4)

Vigilanza notturna con controlli regolari, ossia almeno 2 giri d’ispezione per notte (5)

1.6 Telefono, e-mail, internet, W-LAN

Telefono, indirizzo e-mail, sito internet (sito di terzi) (1) (2)

inoltre, proprio sito internet (3)

inoltre, sito internet in 4 lingue, W-LAN (4)

inoltre, postazione internet a disposizione degli ospiti (5)

1.7 Materiale informativo e lingue straniere alla reception

- (1)

Materiale informativo sul campeggio (2)

Materiale informativo sul campeggio in italiano e tedesco, nonché in una lingua straniera (3)

Materiale informativo sul campeggio e materiale turistico in italiano e tedesco, nonché in 1 lingua straniera; almeno 1 lingua straniera parlata oltre all’italiano e al tedesco (4)

Materiale informativo sul campeggio e materiale turistico in italiano e tedesco, nonché in 2 lingue straniere; almeno 2 lingue straniere parlate oltre all’italiano e al tedesco (5)

1.8 Vendita di alimentari

- (1)

Chiosco nel campeggio o raggiungibile a piedi (distanza massima 500 m) (2)

Chiosco nel campeggio (3)

Struttura di vendita nel campeggio, aperta 7 giorni la settimana e almeno 7/24 ore (4)

Struttura di vendita con una ampia scelta nel campeggio, aperta 7 giorni la settimana e almeno 8/24 ore (5)

1.9 Ristorazione

- (1)

Esercizio di somministrazione di bevande nel campeggio o raggiungibile a piedi (distanza massima 500 m) (2)

Esercizio di somministrazione di bevande nel campeggio (3)

Esercizio di somministrazione di pasti e bevande nel campeggio (4)

Esercizio di somministrazione di pasti e bevande con una ampia scelta nel campeggio, lunghi orari di apertura e nessun giorno di riposo durante l’alta stagione (5)

 

2. SERVIZI IGIENICI

2.1 Lavandini singoli con acqua calda, distinti per sesso (numero):

7 ogni 100 piazzole, con mensole, specchio, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente (1)

8 ogni 100 piazzole, con mensole, specchio, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente (2)

10 ogni 100 piazzole, con mensole, specchio, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente (3)

12 ogni 100 piazzole, di elevato standard e distanza di almeno 40 cm dal lavabo adiacente, miscelatore monocomando, mensole, specchio grande, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente (4)

14 ogni 100 piazzole, di standard superiore e distanza di almeno 40 cm dal lavabo adiacente, miscelatore monocomando, mensole, specchio grande, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente, nonché specchio ingranditore e asciugacapelli (5)

2.2 di cui lavandini installati in cabine dotate di porta chiudibile dall’interno, distinte per sesso (numero):

- (1) (2)

2 ogni 100 piazzole, con mensole, specchio, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente (3)

4 ogni 100 piazzole, di standard elevato, con mensole, specchio, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente, dimensione della cabina 90 x 120 cm o superficie analoga (4)

6 ogni 100 piazzole, di standard superiore, con mensole, specchio, portasciugamani, attaccapanni, prese corrente, dimensione della cabina 100 x 150 cm o superficie analoga (5)

2.3 Cabine doccia con acqua calda, distinte per sesso (numero):

1 ogni 60 ospiti (1)

1 ogni 40 ospiti (2)

1 ogni 30 ospiti, con adeguata protezione dagli spruzzi, dimensione 90 x 150 cm o superficie analoga, con attaccapanni (3)

1 ogni 30 ospiti, con protezione dagli spruzzi profonda almeno 30 cm, dimensione 90 x 150 cm o superficie analoga, miscelatore monocomando, posto a sedere, attaccapanni, mensola portaoggetti (4)

1 ogni 20 ospiti, con protezione dagli spruzzi profonda almeno 40 cm, dimensione 90 x 150 cm o superficie analoga, miscelatore monocomando, posto a sedere, attaccapanni, mensola portaoggetti (5)

2.4 Microclima, illuminazione – zona bagni e docce – uomini e donne

Semplice (1)

Funzionale, senza requisiti particolari (2)

Ventilazione sufficiente, illuminazione sufficiente (3)

Microclima buono, illuminazione buona, luce naturale, ventilazione forzata (4)

Microclima ottimo, illuminazione ottima, luce naturale sufficiente, una sorgente di luce elettrica sopra ogni cabina, ventilazione forzata (5)

2.5 WC distinti per sesso

1 ogni 30 ospiti (1)

1 ogni 25 ospiti, con attaccapanni nella cabina, lavabo nell’antigabinetto, che non deve essere un vano separato (2)

1 ogni 20 ospiti, con attaccapanni nella cabina, lavabo nell’antigabinetto, carta igienica, cestino per assorbenti igienici o cestino per rifiuti nella cabina (3)

1 ogni 15 ospiti, con attaccapanni nella cabina, lavabo nell’antigabinetto, carta igienica, cestino per assorbenti igienici o cestino per rifiuti nella cabina, dimensione della cabina 90 x 150 cm o superficie analoga; le singole cabine devono essere chiuse per l’intera altezza (4)

1 ogni 10 ospiti, di standard superiore, lavabo, dispenser di sapone e asciugamani elettrico o di carta nell’antigabinetto, attaccapanni, carta igienica, cestino per assorbenti igienici o cestino per rifiuti nella cabina, dimensione della cabina come sopra; le singole cabine devono essere chiuse per l’intera altezza (5)

Nel calcolo non sono inclusi gli orinatoi, che non sono considerati WC.

2.6 Microclima, illuminazione – zona WC – uomini e donne

Semplice (1)

Funzionale, senza requisiti particolari (2)

Ventilazione sufficiente, illuminazione sufficiente (3)

Microclima buono, illuminazione buona, luce naturale, ventilazione forzata (4)

Microclima ottimo, illuminazione ottima, luce naturale sufficiente, una sorgente di luce elettrica sopra ogni cabina, ventilazione forzata (5)

2.7 Area neonati

- (1) (2) (3)

A misura di bambini, di semplice fattura, WC e lavabo, fasciatoio, vasca da bagno per neonati, attaccapanni, portasciugamani, specchio, mensole, con doccia, in vano separato di dimensioni sufficienti (4)

A misura di bambini, di standard superiore, WC e lavabo, fasciatoio, vasca da bagno per neonati, attaccapanni, portasciugamani, specchio, mensole, con doccia, in vano separato di dimensioni sufficienti (5)

2.8 Lavatrici (numero):

- (1) (2)

2 ogni 100 piazzole (3) (4)

3 ogni 100 piazzole (5)

2.9 Asciugabiancheria (numero):

- (1) (2) (3)

1 ogni 100 piazzole (4)

2 ogni 100 piazzole (5)

2.10 Lavelli per stoviglie, con allacciamento acqua calda (numero):

1 ogni 80 ospiti (1)

1 ogni 60 ospiti (2)

1 ogni 50 ospiti (3)

1 ogni 40 ospiti (4)

1 ogni 30 ospiti (5)

2.11 Lavatoi per biancheria, con allacciamento acqua calda (numero):

1 ogni 120 ospiti (1)

1 ogni 90 ospiti (2)

1 ogni 80 ospiti (3)

1 ogni 70 ospiti (4)

1 ogni 60 ospiti (5)

2.12 Bagni in affitto (numero):

- (1) (2) (3) (4)

6 ogni 100 piazzole (5)

 

3. DOTAZIONE

3.1 Dimensione delle piazzole

L’80% delle piazzole deve avere almeno le seguenti superfici nette. Ad esclusione dei campeggi ad una stella, le piazzole non comprese in questo 80% devono avere una superficie netta di almeno 60 metri quadrati.

40 mq nei campeggi esistenti – 60 mq nei nuovi campeggi e qualora fossero realizzate nuove piazzole (1)

70 mq (2)

80 mq (3) (4)

100 mq (5)

3.2 Parcheggio nelle immediate vicinanze del campeggio

- (1)

Per gli ospiti arrivati tardi (2)

Per il 2% delle piazzole (3)

Per il 4% delle piazzole (4)

Per il 6% delle piazzole (5)

3.3 Amperaggio minimo della corrente elettrica

4 A (1) (2)

6 A (per l’80% delle piazzole) (3)

6 A (per il 100% delle piazzole) (4) (5)

3.4 Piazzole con allacciamento acqua potabile e acqua di scarico

- (1)

10% delle piazzole (2)

20% delle piazzole (3)

40% delle piazzole (4)

100% delle piazzole (5)

3.5 Strade interne principali

Strade non battute (1)

Ciottoli / ghiaia (2)

Inerti minerali fini, a ridotta polverosità (3)

Manto solido (cemento, asfalto, selciato), a meno che le normative non lo escludano, ciglio stradale stretto (4)

Manto solido (cemento, asfalto, selciato), a meno che le normative non lo escludano, inoltre ciglio stradale ampio (5)

 

4. SERVIZI RICREATIVI

4.1 Piscina coperta riscaldata

- (1) (2) (3) (4)

Per campeggi con apertura invernale (5)

4.2 Piscina all’aperto riscaldata

- (1) (2) (3)

Nel campeggio (4) (5)

4.3 Attrezzature ricreative (parco giochi per bambini, parco giochi coperto per bambini, sala per ragazzi, campo da tennis, minigolf, campo pallavolo/basket, noleggio biciclette, noleggio sci, cinema, noleggio barche, palestra di arrampicata, skatepark ecc.)

- (1) (2)

Almeno 2 attrezzature o entro 500 metri (3)

Almeno 4 attrezzature o entro 500 metri (4)

Almeno 5 attrezzature nel campeggio (5)”