In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 26 febbraio 2019, n. 131
Erogazione di prodotti senza glutine a favore delle persone celiache tramite le farmacie e gli esercizi commerciali (modificata con delibera n. 243 del 02.04.2019)

...omissis...

1. di approvare l’allegato Accordo con le farmacie pubbliche e private convenzionate in provincia di Bolzano relativo all’erogazione di prodotti senza glutine a favore delle persone celiache che costituisce parte integrante della presente deliberazione;

2. di autorizzare l’assessore alla salute a firmare, con le organizzazioni sindacali della categoria delle farmacie pubbliche e private maggiormente rappresentative in provincia l’allegato accordo con le farmacie pubbliche e private convenzionate in provincia di Bolzano relativo all’erogazione di prodotti senza glutine a favore delle persone celiache;

3. di approvare le allegate indicazioni all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige per il convenzionamento degli esercizi commerciali con il Servizio sanitario provinciale ai fini dell’erogazione di prodotti senza glutine a favore delle persone celiache;

4. di stabilire che le convenzioni già in essere tra l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige e gli esercizi commerciali ai fini dell’erogazione di prodotti alle persone celiache devono essere rinnovate nel rispetto della normativa vigente e delle indicazioni di cui al punto 3 entro un mese dall’entrata in vigore della presente deliberazione;

5. di stabilire che la presente deliberazione entra in vigore il 1° luglio 2019.

6. di stabilire che nella parte deliberante della propria deliberazione 5 febbraio 2019, n. 62 al punto 9 le parole “1° marzo 2019” sono sostituite dalle parole “1° aprile 2019”. Quindi la presente deliberazione e la propria deliberazione n. 62/2019 entrano entrambi in vigore lo stesso giorno cioè il 1° aprile 2019.

7. la presente deliberazione è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Allegato 2

Indicazioni all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige per il convenzionamento degli esercizi commerciali con il Servizio sanitario provinciale ai fini dell’erogazione di prodotti senza glutine a favore delle persone celiache

Articolo 1
Finalità

1. Ai sensi della deliberazione della Giunta provinciale 5 febbraio 2019, n. 62, vengono previste le seguenti indicazioni per la stipula della convenzione tra l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige (successivamente denominata Azienda sanitaria) e gli esercizi commerciali (parafarmacie, negozi specializzati, grande distribuzione organizzata) ai fini dell’erogazione a carico del Servizio sanitario provinciale degli alimenti con dicitura “senza glutine, specificatamente formulati per celiaci” o “senza glutine, specificatamente formulati per persone intolleranti al glutine” (di seguito denominati “prodotti”) alle e ai pazienti affetti da celiachia, secondo le disposizioni provinciali vigenti in materia.

Articolo 2
Domanda di convenzione

1. Gli esercizi commerciali ubicati sul territorio della provincia di Bolzano, in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 5 della deliberazione della Giunta provinciale 5 febbraio 2019, n. 62, che intendono erogare i prodotti alle persone celiache devono presentare formale richiesta di convenzionamento all’Azienda Sanitaria.

2. L’Azienda sanitaria esamina la domanda e la relativa documentazione e comunica al richiedente l’esito della richiesta.

3. In caso di accettazione della domanda l’Azienda sanitaria stipula con l’esercizio commerciale la convenzione per l’erogazione gratuita dei prodotti a favore delle persone celiache.

4. L’Azienda sanitaria trasmette all’Ufficio Prestazioni sanitarie della Provincia Autonoma di Bolzano copia delle singole convenzioni stipulate con gli esercizi commerciali.

Articolo 3
Elenco degli esercizi commerciali convenzionati

1. L’Azienda Sanitaria tiene un elenco degli esercizi commerciali convenzionati e lo pubblica sul proprio sito internet.

Articolo 4
Erogazione dei prodotti tramite gli esercizi commerciali

1. Gli esercizi commerciali convenzionati, su presentazione dell’apposita autorizzazione rilasciata al o alla paziente dal distretto competente dell’Azienda Sanitaria, erogano agli assistiti/alle assistite i prodotti nei limiti di cui alla normativa provinciale e nazionale.

2. L’autorizzazione deve contenere i seguenti elementi:

a) nome e cognome dell’assistito/assistita;

b) codice fiscale dell’assistito/assistita;

c) sigla della provincia/regione di residenza e codice ASL;

d) data di rilascio e numero progressivo univoco dell’autorizzazione;

e) mese di riferimento dell’autorizzazione;

f) importo di spesa.

3. La validità dell’autorizzazione è limitata al periodo indicato sulla stessa.

4. L’erogazione dei prodotti è garantita dagli esercizi commerciali nelle lingue provinciali e durante l’intero orario di apertura.

5. Gli esercizi commerciali garantiscono l’erogazione in conformità alle vigenti disposizioni in materia di protezione dei dati personali garantendo la riservatezza e l’integrità di qualsiasi informazione rilevata relativa ai soggetti celiaci con particolare riguardo alle informazioni di natura sensibile.

Articolo 5
Ritiro dei prodotti da parte delle assistite/degli assistiti

1. Il ritiro dei prodotti da parte degli assistiti / delle assistite, nella misura dell’importo mensilmente concesso, non deve avvenire in un’unica soluzione.

2. Il ritiro di cui al comma 1 può essere effettuato liberamente sul territorio provinciale presso soggetti erogatori diversi.

Articolo 6
Documentazione relativa alla consegna dei prodotti

1. L’esercizio commerciale, all’atto della consegna dei prodotti, annota su un apposito documento di attestazione cartaceo, nel caso di autorizzazioni cartacee, o su un apposito documento informatico, nel caso di autorizzazioni dematerializzate, i seguenti dati:

a) nome, cognome e codice fiscale dell’assistito/assistita;

b) numero progressivo dell’autorizzazione;

c) data di consegna dei prodotti;

d) per ogni prodotto consegnato: il codice del Registro nazionale, il codice EAN, la denominazione e la descrizione comprensiva della grammatura, la quantità, il prezzo e l’IVA applicata;

e) dati identificativi dell’esercizio commerciale.

2. Il documento di attestazione di cui al comma 1 deve essere corredato della relativa autorizzazione presentata dall’assistito/assistita ai fini dell’erogazione gratuita dei prodotti, nonché di tutte le fustelle rimosse dalle confezioni dei prodotti erogati, apposte su un apposito allegato.

3. L’Azienda sanitaria predispone il modello di tale allegato che deve recare per ogni giorno le fustelle delle confezioni di prodotti consegnate nell’ambito del periodo di validità dell’autorizzazione.

4. L’assistito/L’assistita conferma di aver ricevuto i prodotti (tipo/quantità) mediante firma o altro mezzo idoneo.

Articolo 7
Importo rimborsato

1. Per i prodotti oggetto del presente accordo il Servizio sanitario provinciale corrisponde l’importo applicato dall’esercizio commerciale, IVA inclusa, entro i limiti del prezzo al pubblico consigliato dal produttore, al netto degli eventuali sconti praticati liberamente dagli esercizi commerciali.

2. La liquidazione agli esercizi commerciali degli importi corrispondenti ai prodotti effettivamente erogati, avverrà previa presentazione all’Ufficio competente dell’Azienda sanitaria dell’autorizzazione rilasciata all’assistito/assistita corredata della documentazione di cui agli articoli 6 e 8.

3. La richiesta di liquidazione degli importi dei prodotti erogati da oltre un anno non è ammissibile.

Articolo 8
Liquidazione dei prodotti erogati

1. Ai fini del pagamento dei prodotti consegnati, l’esercizio commerciale entro il 15 di ogni mese successivo a quello di consegna trasmette al competente Ufficio dell’Azienda sanitaria.

a) documento di cui all’articolo 6 corredato delle fustelle delle confezioni erogati;

b) ricevuta di conferma della consegna dei prodotti attraverso firma dell’assistito/assistita o altro mezzo idoneo;

c) non appena ci saranno i presupposti informatici, flusso di dati contenente, per ogni consegna registrata nel documento di cui all’articolo 6, numero di autorizzazione e data di consegna, nonché per ogni prodotto, codice del Registro nazionale, codice EAN, quantità, denominazione e descrizione comprensiva della grammatura, prezzo e aliquota IVA applicata;

d) fattura elettronica e in forma cartacea contenete l’importo complessivo dei prodotti consegnati, il mese di competenza ed il numero di autorizzazioni alle quali si riferiscono le consegne.

2. Per i prodotti erogati ad assistiti/ assistite provenienti da altre Regioni dovrà essere prodotta una fattura separata.

3. Per le autorizzazioni spedite in forma de-materializzata, viene prevista la predisposizione dal “Sistema di accoglienza provinciale” (SAP) di un flusso informativo di ritorno agli esercizi commerciali.

4. L’Azienda sanitaria effettua il pagamento degli importi indicati nelle fatture elettroniche entro il 25 del mese successivo a quello di consegna della fattura salvo per gli importi oggetto di contestazione.

5. Le consegne che in seguito al controllo da parte dell’Azienda sanitaria saranno ritenute difformi rispetto alle disposizioni di cui al presente accordo e alla normativa nazionale e provinciale in materia, verranno sottoposte per la decisione definitiva alla Commissione farmaceutica di cui all’articolo 10 del vigente accordo provinciale per la disciplina dei rapporti con le farmacie pubbliche e private in provincia di Bolzano, approvato con deliberazione della Giunta provinciale 7 luglio 2003, n. 2270.

6. Gli importi relativi alle consegne di cui al comma 5 verranno corrisposti all’esercizio commerciale solo previa decisione positiva da parte della Commissione.

7. Sono addebitati direttamente all’esercizio commerciale gli importi richiesti eccedenti quelli autorizzati oppure eccedenti il prezzo al pubblico consigliato, nonché quelli relativi a prodotti non inclusi nel Registro nazionale o non accompagnati dalla relativa fustella o dalla conferma di ricevuta da parte dell’assistito/assistita.

8. In caso di consegne ritenute non valide, l’esercizio commerciale non può rivalersi sull’assistito/assistita.

Articolo 9
Dotazione tecnica

1. Ai fini dell’erogazione de-materializzata dei prodotti, l’Azienda sanitaria mette a disposizione degli esercizi commerciali convenzionati la connessione per via telematica tramite una infrastruttura di rete sicura.

2. Gli esercizi commerciali provvedono a proprie spese ad aggiornare le dotazioni informatiche in uso (hardware e software) e a predisporre postazioni di accoglimento dell'utenza rispettose della normativa sulla tutela dei dati personali di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modificazioni.

Articolo 10
Disposizioni transitorie

1. L’erogazione dei prodotti a pazienti in possesso di autorizzazioni rilasciate prima dell’entrata in vigore della deliberazione della Giunta provinciale 5 febbraio 2019, n. 62 avviene nel rispetto degli importi massimi di spesa mensile e dei prodotti erogabili stabiliti dalla deliberazione della Giunta provinciale 5 febbraio 2019, n. 62.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction Delibera 8 gennaio 2019, n. 13
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 18
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 31
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 40
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 48
ActionAction Delibera 5 febbraio 2019, n. 60
ActionAction Delibera 5 febbraio 2019, n. 62
ActionAction Delibera 12 febbraio 2019, n. 69
ActionAction Delibera 19 febbraio 2019, n. 89
ActionAction Delibera 19 febbraio 2019, n. 92
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 113
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 117
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 130
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 131
ActionActionAllegato 1
ActionActionAllegato 2
ActionAction Delibera 12 marzo 2019, n. 141
ActionAction Delibera 12 marzo 2019, n. 142
ActionAction Delibera 19 marzo 2019, n. 175
ActionAction Delibera 26 marzo 2019, n. 197
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 219
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 221
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 233
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 243
ActionAction Delibera 16 aprile 2019, n. 296
ActionAction Delibera 30 aprile 2019, n. 324
ActionAction Delibera 30 aprile 2019, n. 345
ActionAction Delibera 14 maggio 2019, n. 374
ActionAction Delibera 28 maggio 2019, n. 396
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 426
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 430
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 444
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 455
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 462
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 467
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 476
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 477
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 488
ActionAction Delibera 25 giugno 2019, n. 535
ActionAction Delibera 25 giugno 2019, n. 543
ActionAction Delibera 25 giugno 2019, n. 546
ActionAction Delibera 11 luglio 2019, n. 555
ActionAction Delibera 2 luglio 2019, n. 561
ActionAction Delibera 9 luglio 2019, n. 578
ActionAction Delibera 16 luglio 2019, n. 597
ActionAction Delibera 16 luglio 2019, n. 605
ActionAction Delibera 23 luglio 2019, n. 636
ActionAction Delibera 23 luglio 2019, n. 637
ActionAction Delibera 23 luglio 2019, n. 638
ActionAction Delibera 30 luglio 2019, n. 654
ActionAction Delibera 30 luglio 2019, n. 658
ActionAction Delibera 30 luglio 2019, n. 666
ActionAction Delibera 6 agosto 2019, n. 675
ActionAction Delibera 6 agosto 2019, n. 676
ActionAction Delibera 6 agosto 2019, n. 678
ActionAction Delibera 27 agosto 2019, n. 710
ActionAction Delibera 27 agosto 2019, n. 717
ActionAction Delibera 17 settembre 2019, n. 775
ActionAction Delibera 17 settembre 2019, n. 779
ActionAction Delibera 24 settembre 2019, n. 795
ActionAction Delibera 1 ottobre 2019, n. 809
ActionAction Delibera 15 ottobre 2019, n. 838
ActionAction Delibera 22 ottobre 2019, n. 850
ActionAction Delibera 29 ottobre 2019, n. 890
ActionAction Delibera 5 novembre 2019, n. 897
ActionAction Delibera 5 novembre 2019, n. 898
ActionAction Delibera 5 novembre 2019, n. 915
ActionAction Delibera 12 novembre 2019, n. 925
ActionAction Delibera 12 novembre 2019, n. 931
ActionAction Delibera 12 novembre 2019, n. 937
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico