In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 5 febbraio 2019, n. 62
Linee guida per l'erogazione gratuita di prodotti senza glutine a favore dei pazienti celiaci (modificata con delibera n. 131 del 26.02.2019 e delibera n. 243 del 02.04.2019)

...omissis...

1. di approvare le allegate linee guida per l’erogazione gratuita di prodotti senza glutine a favore dei pazienti celiaci.

2. di stabilire che le autorizzazioni all’erogazione gratuita per i pazienti celiaci non scadute alla data dell’entrata in vigore della presente deliberazione mantengano la loro validità alle condizioni stabilite dalle linee guida, approvate con la presente deliberazione, per quanto riguarda gli importi mensili massimi di spesa e i prodotti erogabili;

3. di stabilire che con successivo decreto del direttore/della direttrice della Ripartizione provinciale Salute vengano individuati i presidi e centri di riferimento per la malattia celiaca e definiti il percorso diagnostico-terapeutico e il protocollo di diagnosi e di follow-up della malattia celiaca, in applicazione degli accordi tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 6 luglio 2017 (Rep. Atti 105/CSR) e del 30 luglio 2015 (Rep. Atti 125/CSR);

4. di stabilire che, nelle more dell’adozione del provvedimento di cui al punto 3 per l’individuazione dei presidi e centri di riferimento a livello provinciale, rimangano operativi i centri attualmente autorizzati con deliberazione della Giunta provinciale 27 aprile 2009, n. 1191;

5. di stabilire che con successiva deliberazione sarà approvato l’accordo per l’erogazione gratuita dei prodotti per celiaci tramite le farmacie pubbliche e private della provincia di Bolzano;

6. di stabilire che con deliberazione vengano approvati i criteri per la stipula della convenzione tra l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige e gli esercizi commerciali che intendono erogare i prodotti per celiaci a carico del Servizio sanitario provinciale;

7. di stabilire che il finanziamento di prodotti senza glutine per i celiaci di cui alla presente deliberazione avvenga attraverso il capitolo “Assegnazione all'azienda sanitaria di quote di parte corrente del fondo sanitario provinciale a destinazione indistinta” (capitolo U13011.0000) del bilancio finanziario gestionale della Provincia autonoma di Bolzano.

8. di revocare le seguenti deliberazioni o parti di deliberazioni della Giunta provinciale: deliberazione della Giunta provinciale 5 novembre 2012, n. 1652, deliberazione della Giunta provinciale 16 novembre 1992, n. 6945, deliberazione della Giunta provinciale 14 ottobre 2002, n. 3660, nonché le parti relative all’erogazione dei prodotti per celiaci contenute nella deliberazione della Giunta provinciale 19 marzo 1984, n. 1300, nella deliberazione della Giunta provinciale 7 gennaio 1986, n. 32, nella deliberazione della Giunta provinciale 16 settembre 1986, n. 5074, nella deliberazione della Giunta provinciale 9 giugno 1987, n. 3163, nella deliberazione della Giunta provinciale 6 luglio 1987, n. 3891, nella deliberazione della Giunta provinciale 8 febbraio 1988, n. 523, nella deliberazione della Giunta provinciale 20 giugno 1988, n. 3865, nella deliberazione della Giunta provinciale 11 giugno 1990, n. 3279, nella deliberazione della Giunta provinciale 22 ottobre 1990, n. 6369, nella deliberazione della Giunta provinciale 3 maggio 1993, n. 2289, nella deliberazione della Giunta provinciale 2 maggio 1994, n. 2397, nella deliberazione della Giunta provinciale 3 giugno 1996, n. 2347 e nella deliberazione della Giunta provinciale 1° ottobre 2001, n. 3423.

9. La presente deliberazione è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione ed entra in vigore il 1° luglio 2019.

Allegato

Linee guida per l’erogazione gratuita di prodotti senza glutine a favore dei pazienti celiaci

Art. 1
Finalità

1. Le presenti linee guida contengono le regole generali per l’erogazione gratuita a carico del Servizio sanitario provinciale a favore dei pazienti celiaci di prodotti senza glutine specificatamente formulati per celiaci o per persone intolleranti al glutine, di seguito denominati prodotti per celiaci, ai sensi dell’articolo 4, commi 1 e 2, della legge 4 luglio 2005, n. 123.

Art. 2
Aventi diritto

1. Possono beneficiare dell’erogazione gratuita di prodotti per celiaci le persone aventi diritto ai sensi del comma 4, residenti sul territorio provinciale ed iscritte al Servizio sanitario provinciale.

2. Le persone non residenti sul territorio provinciale, iscritte o anche non iscritte al Servizio sanitario provinciale, hanno diritto all’erogazione dei prodotti per celiaci, previa autorizzazione dell’Azienda Sanitaria di residenza; i prodotti sono erogati con fatturazione diretta.

3. Le persone non residenti in Italia ma iscritte al Servizio sanitario provinciale hanno diritto alla concessione dei prodotti per celiaci secondo le presenti linee guida.

4. La condizione di avente diritto all’erogazione dei prodotti per celiaci è certificata dallo specialista dei presidi e centri di riferimento per la diagnosi della celiachia, individuati dalle Regioni e Province autonome, ed è correlata ai seguenti codici di esenzione:

a) 059.579.0 MALATTIA CELIACA

b) 059.694.0 DERMATITE ERPETIFORME

Art. 3
Limiti massimi di spesa mensile e autorizzazione all’erogazione

1. L’erogazione a carico del Servizio sanitario provinciale dei prodotti per celiaci avviene entro i limiti massimi di spesa mensile, distinti per sesso e fasce d’età, stabiliti dal decreto ministeriale 10 agosto 2018, e successive modifiche, ed indicati nella sottostante tabella.

Tabella

Fasce di età

Limite mensile maschi (€)

Limite mensile femmine (€)

Numero unità di frazionamento importo

6 mesi - 5 anni

56

2

6 - 9 anni

70

4

10 – 13 anni

100

90

4

14 - 17 anni

124

99

4

18 - 59 anni

110

90

4

≥ 60 anni

89

75

4

2. Il passaggio al limite di spesa mensile successivo avviene dal mese in cui l’avente di-ritto compie l’età minima prevista per la fascia di età successiva.

3. L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige autorizza per un periodo massimo di 12 mesi l’erogazione dei prodotti per celiaci nei limiti massimi di spesa mensile sopraccitati, prevedendo il frazionamento degli importi in parti uguali secondo il numero di unità indicate nella tabella, fino all’implementazione di un sistema informatizzato.

4. Su ogni autorizzazione è indicato quanto segue:

a) nome e cognome dell’assistito/assistita;

b) codice fiscale dell’assistito/assistita;

c) sigla della provincia/regione di residenza e codice ASL;

d) data di rilascio e numero progressivo univoco dell’autorizzazione;

e) mese di riferimento dell’autorizzazione;

f) importo di spesa.

5. L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige elabora un modello uniforme di autorizzazione secondo le indicazioni di cui al presente articolo.

6. L’assistito/L’assistita potrà spendere l’importo autorizzato solo nel mese di riferimento. L’eventuale importo non goduto nel mese di riferimento andrà perso.

Art. 4
Soggetti erogatori

1. L’erogazione gratuita dei prodotti per celiaci avviene tramite:

a) le farmacie pubbliche e private convenzionate con il Servizio sanitario provinciale;

b) gli esercizi commerciali convenzionati con l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige (parafarmacie, negozi specializzati, grande distribuzione organizzata), di seguito denominati esercizi commerciali, ubicati sul territorio della provincia di Bolzano.

Art. 5
Requisiti dei soggetti erogatori

1. Ai fini dell’erogazione dei prodotti per celiaci i soggetti erogatori devono essere in possesso dei seguenti requisiti minimi:

a) avvenuta registrazione nella banca dati degli operatori del settore alimentare;

b) presenza presso i soggetti erogatori stessi del manuale HACCP, con una sezione specifica dedicata alla corretta gestione dei prodotti alimentari senza glutine per celiaci, con particolare riguardo alla gestione del rischio di contaminazione crociata e alla corretta conservazione dei prodotti, soprattutto di quelli refrigerati e surgelati;

c) separazione fisica dei prodotti senza glutine da quelli contenenti glutine;

d) chiara identificazione dei prodotti erogabili a carico del Servizio sanitario provinciale;

e) esposizione chiara dei prezzi al pubblico;

f) individuazione di almeno un addetto all’erogazione dei prodotti che garantisca la dispensazione nelle lingue provinciali ai sensi dell’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 15 luglio 1988, n. 574;

g) garanzia dell’erogazione in conformità alle vigenti disposizioni in materia di protezione dei dati personali, nel rispetto della riservatezza e dell’integrità di qualsiasi informazione rilevata relativa ai soggetti celiaci, in particolare delle informazioni di natura sensibile.

Art. 6
Vigilanza sui soggetti erogatori

1. Le ispezioni presso i soggetti erogatori ai fini della verifica dei requisiti e del servizio svolto per l’erogazione dei prodotti per celiaci a carico del Servizio sanitario provinciale sono effettuate dall’organo di vigilanza di cui all’articolo 9, comma 2, della legge provinciale 11 ottobre 2012, n. 16.

Art. 7
Prodotti erogabili e condizioni di vendita

1. Sono erogabili a carico del Servizio sanitario provinciale unicamente i prodotti per celiaci inclusi nel Registro nazionale di cui all’articolo 7 del decreto ministeriale 8 giugno 2001, consultabile sul sito istituzionale del Ministero della Salute.

2. Ai fini dell’erogazione a carico del Servizio sanitario provinciale i prodotti citati devono essere dotati di fustella adesiva o comunque rimovibile.

3. I soggetti erogatori possono determinare liberamente lo sconto da applicare sul prezzo al pubblico consigliato dei prodotti di cui al Registro nazionale.

4. Il prezzo di vendita del prodotto, ridotto dell’eventuale sconto, deve essere esposto in maniera chiara e leggibile ai sensi dell’articolo 9 della legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7.

Art. 8
Attestazione dell’erogazione

1. Il soggetto erogatore annota su un apposito documento di attestazione cartaceo, nel caso di autorizzazioni cartacee, o su un apposito documento informatico, nel caso di autorizzazioni dematerializzate, i seguenti dati:

a) nome, cognome e codice fiscale dell’assistito/assistita;

b) numero progressivo dell’autorizzazione;

c) data di consegna dei prodotti;

d) per ogni prodotto consegnato: il codice del Registro nazionale, il codice EAN, la denominazione e la descrizione, comprensiva della grammatura, la quantità, il prezzo e l’IVA applicata.

2. L’assistito/L’assistita conferma di aver ricevuto i prodotti (tipo/quantità) mediante firma o altro mezzo idoneo.

3. Il documento di attestazione di cui al comma 1 deve essere corredato della relativa autorizzazione presentata dall’assistito/assistita ai fini dell’erogazione gratuita dei prodotti, nonché di tutte le fustelle rimosse dalle confezioni dei prodotti erogati, apposte su un apposito allegato.

4. Una copia dell’attestazione viene consegnata all’assistito/assistita insieme ai prodotti erogati. L’originale dell’attestazione viene conservato invece dal soggetto erogatore ai fini del rimborso da parte dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige.

5. L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige predispone l’apposita modulistica per l’attestazione dell’erogazione dei prodotti per celiaci da parte dei soggetti erogatori.

Art. 9
Rimborso da parte dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige

1. L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige individua l’unità organizzativa competente per i controlli tecnici, contabili e amministrativi della documentazione presentata dai soggetti erogatori ai fini del rimborso e, in caso di esito positivi degli stessi, provvede al pagamento degli importi dovuti.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction Delibera 8 gennaio 2019, n. 13
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 18
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 31
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 40
ActionAction Delibera 29 gennaio 2019, n. 48
ActionAction Delibera 5 febbraio 2019, n. 60
ActionAction Delibera 5 febbraio 2019, n. 62
ActionActionAllegato
ActionAction Delibera 12 febbraio 2019, n. 69
ActionAction Delibera 19 febbraio 2019, n. 89
ActionAction Delibera 19 febbraio 2019, n. 92
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 113
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 117
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 130
ActionAction Delibera 26 febbraio 2019, n. 131
ActionAction Delibera 12 marzo 2019, n. 141
ActionAction Delibera 12 marzo 2019, n. 142
ActionAction Delibera 19 marzo 2019, n. 175
ActionAction Delibera 26 marzo 2019, n. 197
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 219
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 221
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 233
ActionAction Delibera 2 aprile 2019, n. 243
ActionAction Delibera 16 aprile 2019, n. 296
ActionAction Delibera 16 aprile 2019, n. 297
ActionAction Delibera 30 aprile 2019, n. 324
ActionAction Delibera 30 aprile 2019, n. 345
ActionAction Delibera 14 maggio 2019, n. 374
ActionAction Delibera 28 maggio 2019, n. 396
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 426
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 430
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 444
ActionAction Delibera 4 giugno 2019, n. 455
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 462
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 467
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 476
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 477
ActionAction Delibera 11 giugno 2019, n. 488
ActionAction Delibera 25 giugno 2019, n. 535
ActionAction Delibera 25 giugno 2019, n. 543
ActionAction Delibera 25 giugno 2019, n. 546
ActionAction Delibera 11 luglio 2019, n. 555
ActionAction Delibera 2 luglio 2019, n. 561
ActionAction Delibera 9 luglio 2019, n. 578
ActionAction Delibera 16 luglio 2019, n. 597
ActionAction Delibera 16 luglio 2019, n. 605
ActionAction Delibera 23 luglio 2019, n. 636
ActionAction Delibera 23 luglio 2019, n. 637
ActionAction Delibera 23 luglio 2019, n. 638
ActionAction Delibera 30 luglio 2019, n. 654
ActionAction Delibera 30 luglio 2019, n. 658
ActionAction Delibera 30 luglio 2019, n. 666
ActionAction Delibera 6 agosto 2019, n. 675
ActionAction Delibera 6 agosto 2019, n. 676
ActionAction Delibera 6 agosto 2019, n. 678
ActionAction Delibera 27 agosto 2019, n. 710
ActionAction Delibera 27 agosto 2019, n. 717
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico