In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

n) Decreto del Presidente della Provincia 7 gennaio 2019, n. 11)
Modifica della struttura dirigenziale dell’Amministrazione provinciale

1)
Pubblicato nel B.U. 10 gennaio 2019, n. 2.

Art. 1  (Definizioni)

(1) Per una migliore leggibilità del presente regolamento l’allegato A della legge provinciale 23 aprile 1992, n. 10, e successive modifiche, è di seguito indicato come “allegato A della legge provinciale” e l’allegato 1 del decreto del Presidente della Giunta provinciale 25 giugno 1996, n. 21, e successive modifiche, è di seguito indicato come “allegato 1 del decreto”.

Art. 2  (Dipartimento Sviluppo del territorio, Ambiente ed Energia)

(1) Al punto 28. dell’allegato 1 del decreto, relativo alla Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo del territorio, il punto 28.2. è così sostituito:

“28.2. Ufficio Pianificazione comunale

  1. consulenza nelle agende di pianificazione ed edilizia per i Comuni
  2. esame dei piani urbanistici, dei piani di attuazione e dei piani di recupero
  3. vigilanza sull’attività edilizia
  4. consulenza per le commissioni edilizie
  5. funzioni di polizia amministrativa”.

(2) La Ripartizione di cui al punto 29 dell’allegato A della legge provinciale e la Ripartizione di cui al punto 29 dell’allegato 1 del decreto assumono la denominazione “29. Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima”. I primi due e il quinto trattino dell’allegato A della legge provinciale sono così sostituiti:

  1. “attività di supporto tecnico-scientifico, di educazione, di informazione, di controllo, di verifica e di studio nel settore della protezione dell’ambiente
  2. raccolta, elaborazione e diffusione di dati in materia ambientale
  3. cooperazione con le organizzazioni, anche internazionali, operanti nel settore della salvaguardia ambientale”.

(3) Il punto 29.1. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.1. Ufficio Valutazioni ambientali

  1. coordinamento delle procedure di valutazione ambientale strategica (VAS) per piani e programmi
  2. coordinamento delle procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA) per progetti
  3. coordinamento delle procedure e rilascio delle autorizzazioni integrate ambientali (AIA per impianti industriali)
  4. coordinamento della conferenza dei servizi in materia ambientale e disbrigo delle procedure di approvazione cumulativa
  5. consulenza e informazione negli ambiti valutazione ambientale strategica, valutazione di impatto ambientale, valutazione integrata ambientale e approvazioni cumulative”.

(4) Il punto 29.2. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.2. Ufficio Aria e rumore

  1. vigilanza nei settori tutela della qualità dell’aria e inquinamento acustico
  2. autorizzazioni, pareri, collaudi e vigilanza nei settori emissioni in atmosfera e inquinamento acustico
  3. gestione del catasto delle emissioni di inquinanti atmosferici e gas climalteranti
  4. aggiornamento cartografia dei piani comunali di classificazione acustica
  5. mappatura acustica della rete viaria principale
  6. autorizzazioni per l’utilizzo e la custodia di gas tossici
  7. gestione del catasto dei materiali contenenti amianto
  8. consulenza, informazione e sensibilizzazione nei settori qualità dell’aria, inquinamento acustico e amianto
  9. funzioni di polizia amministrativa”.

(5) Il punto 29.3. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.3. Laboratorio Analisi acque e cromatografia

  1. Prelievi di campioni, analisi, controlli, collaudi e pareri nei settori:
  2. scarichi civili e industriali, impianti di depurazione, collaudi funzionali
  3. acqua potabile, minerale e impianti di trattamento
  4. acque superficiali, acqua di falda, acque di piscine e di balneazione e acque per innevamento artificiale
  5. rifiuti, terreni e compost
  6. impianti di smaltimento rifiuti
  7. inquinamento di acque e risanamento terreni
  8. amianto e altre fibre tossiche in materiali edili e di arredamento
  9. Analisi cromatografiche specifiche nel settore qualità dell’aria e in ambito sicurezza alimentare
  10. studi e sviluppo di metodiche analitiche nei settori citati
  11. informazione, consulenza e sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei settori qualità dell’acqua e amianto
  12. funzioni di polizia amministrativa”.

(6) Il punto 29.4. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.4. Ufficio Tutela acque

  1. approvazioni, pareri, collaudi, autorizzazioni e sorveglianza nei settori smaltimento delle acque reflue e meteoriche, derivazioni d’acqua, miniere, cave, torbiere e depositi di sostanze inquinanti
  2. vigilanza nel settore dello stoccaggio e spargimento di fertilizzanti e pesticidi
  3. gestione del catasto degli scarichi
  4. elaborazione e applicazione dei criteri per il calcolo delle tariffe per il servizio di fognatura e depurazione
  5. gestione dei finanziamenti per la costruzione di impianti di depurazione e fognature principali e per interventi a tutela delle acque
  6. coordinamento e gestione dei fondi per l’ambiente versati dalle grandi centrali idroelettriche
  7. elaborazione di linee guida e norme tecniche
  8. elaborazione e gestione del Piano di gestione delle Alpi Orientali e del Piano di tutela delle acque
  9. coordinamento dei controlli della qualità delle acque superficiali e sotterranee e relativi atti amministrativi
  10. provvedimenti in caso di inquinamento delle acque superficiali o sotterranee
  11. servizio di reperibilità nell’ambito della tutela delle acque
  12. consulenza, informazione e sensibilizzazione nei settori tutela delle acque e depurazione delle acque reflue
  13. funzioni di polizia amministrativa”.

(7) Il punto 29.5. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.5. Ufficio Energia e tutela del clima

  1. contributi per misure volte ad incrementare l’efficienza energetica, per l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, per la tutela del clima e l’elettrificazione in zone rurali
  2. autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio di linee elettriche
  3. elaborazione e gestione del piano di distribuzione dell’energia elettrica e del masterplan per l’ammodernamento e l’adeguamento delle infrastrutture di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica
  4. concessioni per la distribuzione di energia elettrica
  5. gas metano
  6. monitoraggio della produzione energetica
  7. attuazione del Piano Clima Energia-Alto Adige-2050
  8. teleriscaldamento e teleraffreddamento
  9. inquinamento luminoso e risparmio energetico
  10. consulenza, informazione e sensibilizzazione nei settori efficienza energetica, energie rinnovabili e tutela del clima
  11. funzioni di polizia amministrativa”.

(8) Il punto 29.6. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.6. Ufficio Gestione rifiuti

  1. elaborazione e gestione del piano provinciale di gestione dei rifiuti
  2. elaborazione di linee guida e norme per la gestione dei rifiuti e la tutela del suolo
  3. programmi di finanziamento per impianti di smaltimento
  4. gestione del catasto rifiuti
  5. controlli e prelievi di campioni su attività di recupero, stoccaggio e smaltimento di rifiuti
  6. interventi di bonifica di siti contaminati
  7. amianto: risanamento e smaltimento
  8. approvazione di progetti concernenti impianti di recupero/smaltimento rifiuti
  9. collaudo e autorizzazione di impianti di recupero/smaltimento rifiuti
  10. autorizzazione di impianti mobili di recupero/smaltimento rifiuti
  11. distruzione di documenti contenenti dati sensibili tramite incenerimento
  12. attuazione della strategia europea sull’economia circolare nel settore della gestione dei rifiuti
  13. consulenza, informazione e sensibilizzazione nel settore della prevenzione e gestione dei rifiuti
  14. funzioni di polizia amministrativa”.

(9) Il punto 29.7. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.7. Laboratorio Analisi alimenti e sicurezza dei prodotti

  1. analisi chimiche rientranti nell’attività di controllo ufficiale, certificazioni e pareri relativamente ad alimenti, additivi, materiali a contatto con gli alimenti, mangimi, prodotti agrari, utensili, tessili, giocattoli, cosmetici, colori per tatuaggi, varie matrici organiche e inorganiche
  2. consulenza, informazione e sensibilizzazione nel settore sicurezza alimentare e dei prodotti
  3. funzioni di polizia amministrativa”.

(10) Il punto 29.8. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.8. Laboratorio Analisi aria e radioprotezione

  1. prelievi di campioni, analisi, controlli, valutazioni, pareri nei settori:
  2. radiazioni ionizzanti – radioattività naturale e artificiale
  3. radiazioni non ionizzanti – campi elettromagnetici
  4. gestione della rete di misurazione della qualità dell’aria e amministrazione dei relativi dati
  5. emissioni di impianti industriali e sistemi di depurazione
  6. qualità dell’aria in ambienti abitativi e di lavoro
  7. inquinamento acustico, vibrazioni, microclima e illuminazione
  8. attivazione del piano antismog e sistema di preallarme radioattivo
  9. informazione, consulenza e sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei settori qualità dell’aria e radioprotezione
  10. funzioni di polizia amministrativa”.

(11) Il punto 29.9. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.9. Laboratorio biologico

  1. analisi microbiologiche di acque potabili, alimenti, cosmetici e campioni ambientali
  2. laboratorio di riferimento per tossinfezioni/intossicazioni alimentari
  3. monitoraggio e rilevamento della qualità delle acque, interventi per il miglioramento dello stato ecologico dei laghi
  4. monitoraggio delle acque di balneazione
  5. monitoraggio aerobiologico e servizio di informazione pollinica
  6. analisi dei pollini nel miele
  7. analisi delle deposizioni atmosferiche (pioggia e neve)
  8. analisi degli effetti causati da sostanze tossiche su organismi viventi
  9. analisi microscopica di mangimi e alimenti
  10. identificazione di specie animali e vegetali
  11. monitoraggio della zanzara tigre
  12. analisi degli effetti di sostanze inquinanti e attività umane sull’ambiente
  13. ricerca nei settori di attività indicati
  14. consulenza, informazioni e sensibilizzazione nei settori ecologia delle acque ed ecotossicologia, nonché sulla zanzara tigre
  15. funzioni di polizia amministrativa”.

(12) Il punto 29.10. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.10. Ufficio Amministrativo dell’ambiente

  1. affari amministrativi e programmazione finanziaria dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima
  2. contratti, assegnazioni, incarichi, acquisti e fatturazione delle prestazioni a pagamento
  3. gestione delle sanzioni amministrative e dei ricorsi
  4. certificazioni ambientali, funzione di autorità ambientale per i progetti europei
  5. contributi nel settore tutela dell’ambiente
  6. consulenza, informazione e sensibilizzazione su questioni giuridiche riguardanti l’ambiente e l’energia
  7. funzioni di polizia amministrativa”.

(13) Il punto 29.11. dell’allegato 1 del decreto è così sostituito:

“29.11. Ufficio Gestione sostenibile delle risorse idriche

  1. elaborazione e gestione del piano generale per l’utilizzazione delle acque pubbliche
  2. concessioni per la derivazione di acque pubbliche
  3. acqua potabile e aree di tutela dell’acqua potabile
  4. acque minerali e termali
  5. concessioni per piccole, medie e grandi derivazioni di acque pubbliche a scopo idroelettrico
  6. geotermia
  7. gestione dei diversi canoni derivanti dall’utilizzo delle acque
  8. gestione delle risorse idriche e della siccità
  9. gestione del catasto delle acque pubbliche
  10. consulenza, informazione e sensibilizzazione per un uso sostenibile della risorsa idrica
  11. funzioni di polizia amministrativa”.

Art. 3  (Disposizione transitoria)

(1) Al comma 1 dell’articolo 6 del Decreto del Presidente della Provincia 16 febbraio 2018, n. 5 la data “01.01.2019” è sostituita con la data “1° gennaio 2020”.

Art. 4  (Abrogazione)

(1) Nell’allegato 1 del decreto è abrogato, a decorrere dal 31 dicembre 2018, il seguente punto:

28.3. Ufficio Urbanistica Sud-Ovest.

Art. 5  (Entrata in vigore)

(1) Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione.

(2) Le disposizioni di cui all’articolo 2 si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2019.

Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionI Alpinismo
ActionActionII Lavoro
ActionActionIII Miniere
ActionActionIV Comuni e comunità comprensoriali
ActionActionV Formazione professionale
ActionActionVI Difesa del suolo - opere idrauliche
ActionActionVII Energia
ActionActionVIII Finanze
ActionActionIX Turismo e industria alberghiera
ActionActionX Assistenza e beneficenza
ActionActionXI Esercizi pubblici
ActionActionXII Usi civici
ActionActionXIII Ordinamento forestale
ActionActionXIV Igiene e sanità
ActionActionXV Utilizzazione acque pubbliche
ActionActionXVI Commercio
ActionActionXVII Artigianato
ActionActionXVIII Libro fondiario e catasto
ActionActionXIX Caccia e pesca
ActionActionXX Protezione antincendi e civile
ActionActionXXI Scuole materne
ActionActionXXII Cultura
ActionActionXXIII Uffici provinciali e personale
ActionActionA Struttura dirigenziale
ActionActiona) Legge provinciale 23 aprile 1992, n. 10
ActionActionb) LEGGE PROVINCIALE 17 agosto 1994, n. 8
ActionActionc) Decreto del Presidente della Giunta provinciale 25 giugno 1996, n. 21
ActionActiond) Decreto del Presidente della Provincia 1 ottobre 2012, n. 33
ActionActione) Decreto del Presidente della Provincia 8 ottobre 2012, n. 37
ActionActionf) Decreto del Presidente della Provincia 24 ottobre 2013, n. 31
ActionActiong) Decreto del Presidente della Provincia 16 maggio 2014, n. 17
ActionActionh) Legge provinciale 6 luglio 2017, n. 9
ActionActioni) Decreto del Presidente della Provincia 10 luglio 2017, n. 22
ActionActionj) Decreto del Presidente della Provincia 24 agosto 2017, n. 31
ActionActionl) Decreto del Presidente della Provincia 27 aprile 2018, n. 12
ActionActionl) Decreto del Presidente della Provincia 28 settembre 2018, n. 26
ActionActionm) Decreto del Presidente della Provincia 22 novembre 2018, n. 29
ActionActionn) Decreto del Presidente della Provincia 7 gennaio 2019, n. 1
ActionActionArt. 1  (Definizioni)
ActionActionArt. 2  (Dipartimento Sviluppo del territorio, Ambiente ed Energia)
ActionActionArt. 3  (Disposizione transitoria)
ActionActionArt. 4  (Abrogazione)
ActionActionArt. 5  (Entrata in vigore)
ActionActiono) Decreto del Presidente della Provincia 17 gennaio 2019, n. 3
ActionActionp) Decreto del Presidente della Provincia 7 febbraio 2019, n. 4
ActionActionq) Decreto del Presidente della Provincia 25 giugno 2019, n. 15
ActionActionr) Decreto del Presidente della Provincia 13 settembre 2019, n. 21
ActionActions) Decreto del Presidente della Provincia 24 ottobre 2019, n. 26
ActionActionB Disposizioni speciali concernenti servizi di settore
ActionActionC Assunzione in servizio e profili professionali
ActionActionD Disposizioni generali sullo stato giuridico dei dipendenti provinciali
ActionActionE Contratti collettivi
ActionActionF Dotazioni organiche e ruoli
ActionActionG Divise di servizio
ActionActionH Cessazione dal servizio e relative provvidenze
ActionActionI Trasferimento di personale di altri enti
ActionActionJ Giunta provinciale
ActionActionK Consiglio provinciale
ActionActionL Procedimento amministrativo
ActionActionM Referendum ed elezione del Consiglio provinciale
ActionActionXXIV Tutela del paesaggio e dell' ambiente
ActionActionXXV Agricoltura
ActionActionXXVI Apprendistato
ActionActionXXVII Fiere e mercati
ActionActionXXVIII Lavori pubblici, servizi e forniture
ActionActionXXIX Spettacoli pubblici
ActionActionXXX Urbanistica
ActionActionXXXI Contabilità
ActionActionXXXII Sport e tempo libero
ActionActionXXXIII Viabilità
ActionActionXXXIV Trasporti
ActionActionXXXV Istruzione
ActionActionXXXVI Patrimonio
ActionActionXXXVII Attività economiche
ActionActionXXXVIII Edilizia abitativa agevolata
ActionActionXXXIX Leggi di contenuto vario (Omnibus)
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico