In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 20 giugno 2017, n. 684
Fondazione "Centro culturale Euregio Gustav Mahler Dobbiaco-Dolomiti" - Approvazione dello statuto

Allegato

STATUTO CENTRO CULTURALE GUSTAV MAHLER

Art. 1
Denominazione e sede

1. E' istituita la fondazione denominata „Centro culturale Euregio Gustav Mahler Dobbiaco-Dolomiti”, di seguito denominata „fondazione“, fondazione di diritto privato, con sede a Dobbiaco.

2. Sono fondatori la Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige ed il Comune di Dobbiaco, di seguito nominati “fondatori”.

Art. 2
Finalità e attività

1. La fondazione ha il compito di organizzare e di promuovere, con adeguati progetti, iniziative ed incentivazioni, l´attività culturale nel Grand Hotel e nel suo contesto.

2. Il compito della fondazione è in prima linea il potenziamento del Grand Hotel di Dobbiaco come luogo della musica e come punto di riferimento dell'attività musicale nella val Pusteria e oltre.

3. Particolare attenzione viene prestata al Grand Hotel come luogo di incontro per i giovani.

4. Il Grand Hotel di Dobbiaco va inteso come luogo di attrazione per organizzatori di eventi culturali della val Pusteria, di tutto il territorio altoatesino e delle regioni circostanti nell'arco delle Dolomiti, dell’Euregio e in Europa.

5. In vista della realizzazione degli obiettivi preposti la fondazione intende attuare cooperazioni con enti, istituzioni e privati che perseguono obiettivi simili. La fondazione mira ad instaurare, a sostenere e a promuovere sinergie tra le varie iniziative.

6. Nel fissare il calendario degli eventi è data priorità agli enti attivi nel Grand Hotel.

7. Per agevolare e sostenere il raggiungimento degli obiettivi istituzionali la fondazione è autorizzata a mettere a disposizione vitto e alloggio anche in collaborazione con l'esistente ostello della gioventù.

8. La fondazione adotta tutti gli atti amministrativi ed esegue tutte le misure atte a realizzare gli obiettivi sopraelencati.

9. Essa si occupa dell´ amministrazione dei locali messi a disposizione dai soci fondatori.

Art. 3
Patrimonio

1. Il patrimonio della fondazione è costituito:

a) dagli apporti di qualunque natura ed a qualsiasi titolo effettuati dai fondatori in sede di atto costitutivo;

b) da ulteriori apporti di qualunque natura effettuati dai fondatori;

c) dai beni mobili e immobili di proprietà della fondazione;

d) da tutti gli altri introiti utili all’incremento del patrimonio della fondazione;

e) da erogazioni, donazioni lasciati e eredità a favore della fondazione;

f) le quote di partecipazione di nuovi fondatori ammessi.

2. Il patrimonio della fondazione e le entrate che ne derivino sono totalmente vincolati al perseguimento delle finalità statutarie e alle attività direttamente correlate ad essi.

3. Il collegio dei fondatori decide sulla necessità di una stima giurata nel caso di conferimento di beni patrimoniali.

4. Interventi di manutenzione di carattere ordinario e spese relative all’acquisizione di attrezzature necessarie per soddisfare il perseguimento dei fini istituzionali sono a carico della fondazione.

5. Gli interventi di manutenzione di carattere straordinario che dovessero rendersi necessari potranno essere richiesti dalla fondazione all’ente proprietario. In questo caso l’intervento dovrà essere autorizzato e finanziato direttamente dall’ente proprietario.

6. Interventi straordinari necessari per urgenti e improrogabili esigenze di servizio o di funzionalità delle strutture possono essere realizzati direttamente dalla Fondazione previa autorizzazione dell’ente proprietario e approvazione da parte del Consiglio di amministrazione. In questo caso la Fondazione anticiperà i finanziamenti necessari richiedendone il rimborso all’ente proprietario.

7. La fondazione non ha fini di lucro e non distribuisce utili. Essa persegue fini di pubblica utilità. Finché la fondazione continua ad esistere è assolutamente vietato distribuire – anche solamente in modo indiretto - profitti o mezzi finanziari che fanno parte del fondo di dotazione o di riserva e prelievi di capitale.

8. Eventuali profitti devono essere utilizzati ai fini della realizzazione delle attività istituzionali e di attività ad esse correlate.

Art. 4
Entrate

1. La fondazione può ricevere contribuzioni, elargizioni, sovvenzioni e ogni altra liberalità da parte dei fondatori o terzi. I fondatori si impegnano a contribuire annualmente al raggiungimento dello scopo della fondazione attraverso prestazioni materiali e/o immateriali. Queste risorse finanziarie, se non vengono espressamente destinate al patrimonio, costituiscono il fondo di dotazione disponibile per il conseguimento delle finalità statutarie. Nel fondo di dotazione confluiscono altresì tutte le entrate provenienti dall'attività istituzionale della fondazione.

2. Per lo svolgimento delle proprie attività la Fondazione utilizza:

a) i redditi derivanti dal proprio patrimonio;

b) le assegnazioni finanziarie ordinarie annuali erogati dai soci fondatori, come previsto dall'articolo 3 del presente Statuto;

c) i proventi di gestione;

d) i finanziamenti ed i contributi di qualunque natura provenienti da enti o da soggetti pubblici e privati.

3. Il sostegno finanziario da parte della Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige e del comune di Dobbiaco è stabilito in rapporto 80:20 ed è definito annualmente di comune accordo tra i due soci fondatori.

Art. 5
L’esercizio finanziario

L’esercizio finanziario inizia il 1° gennaio di ogni anno e termina il 31 dicembre.

Il bilancio di previsione deve essere consegnato assieme al programma annuale presso la sede della fondazione entro il 31 ottobre. In questo modo i soci fondatori possono depositare eventuali commenti a riguardo.

Il bilancio di previsione deve essere approvato entro il 30 novembre. Entro il 30 aprile del nuovo esercizio finanziario devono essere approvati il rendiconto finanziario e la relazione annuale.

ll rendiconto finanziario e la rispettiva relazione dei revisori dei conti devono essere trasmessi ai soci entro il 15 maggio dell’esercizio finanziario corrente. Il bilancio di previsione e la relazione sulle attività programmate devono essere trasmessi ai soci entro il 15 dicembre dell’esercizio finanziario corrente.

Le spese della fondazione non possono superare la soglia di spesa prevista dal bilancio di previsione e dalle relative modifiche. I soci non sono soggetti alla responsabilità finanziaria per i contributi che superano la soglia degli importi regolarmente versati. Gli obblighi finanziari dei soci riguardano esclusivamente i contributi annuali che essi versano alla fondazione per la compensazione del bilancio e eventuali contributi diretti a fini di investimento.

Art. 6
Gli organi della fondazione

Organi della fondazione sono:

a) il consiglio di fondazione

b) Il presidente

c) Il collegio dei revisori dei conti

d) Il comitato consultivo

Art. 7
Il consiglio di fondazione

1. I componenti del consiglio di fondazione, che svolgono la loro attività a titolo onorifico, sono nominati dai soci fondatori per la durata di quattro anni, al termine dei quali possono essere confermati, di cui

• 3 rappresentanti della Provincia Autonoma di Bolzano e

• 2 rappresentanti del Comune di Dobbiaco

2. Il consiglio di fondazione si riunisce in sedute ordinarie almeno una volta ogni tre mesi e può altresì essere convocato per sedute straordinarie su iniziativa del Presidente oppure ogni qualvolta ne facciano richiesta scritta almeno tre componenti.

3. La convocazione della seduta deve avvenire in forma scritta da parte del Presidente almeno cinque giorni prima della data prevista per la seduta. La convocazione deve indicare tutti gli argomenti da trattare. In casi urgenti la convocazione può essere indetta almeno 24 ore prima dell’inizio della seduta.

4. Le sedute del consiglio di fondazione sono valide quando interviene almeno la metà dei componenti, a condizione che siano rappresentati entrambi i soci fondatori.

5. Le delibere sono adottate con la maggioranza dei presenti. In caso di parità di voti prevale il voto del presidente.

Art. 8
Attribuzioni del consiglio di fondazione

1. Al Consiglio di fondazione spettano tutti i poteri per la gestione della fondazione.

2. Per conseguire le finalità della fondazione, il Consiglio di fondazione in particolare:

a) elegge nel proprio ambito il Presidente ed il Vicepresidente della Fondazione;

b) delibera con regolamento interno l’assetto organizzativo della fondazione

c) nomina il direttore/la direttrice e definisce il relativo compenso che non deve superare l'ammontare del trattamento economico dell'analogo personale provinciale;

d) definisce l´organigramma e stabilisce la pianta organica, previa intesa con i soci fondatori;

e) approva il programma annuale di attività, proposto dal direttore della fondazione;

f) approva il bilancio preventivo, le relative variazioni ed il conto consuntivo;

g) delibera le proposte di modifica dello statuto con la maggioranza dei due terzi dei membri del Consiglio di fondazione; tali modifiche non possono in alcun caso riguardare le finalità della fondazione stessa;

h) decide sull’assunzione di ulteriori soci nella fondazione e le relative modalità di assunzione. I suddetti soci possono essere enti di diritto pubblico o privato. Essi devono condividere gli obiettivi della fondazione e devono assumersi l’impegno di partecipare al fondo della fondazione e/o alle spese annuali di gestione. Presupposto per l’assunzione di nuovi soci è il benestare da parte di tutti i soci fondatori.

i) definisce le condizioni e le tariffe per l´uso delle sale e dei locali, tenendo conto dei principi dello statuto;

j) delibera in ordine all’accettazione di donazioni e lasciti, agli acquisti ed all’alienazione di beni;

k) delibera sulle azioni da promuovere o da sostenere in giudizio e sulle transazioni;

l) fissa le tariffe e le modalità per il rimborso delle spese di viaggio;

m) delibera sulle azioni da promuovere o da sostenere in giudizio e sulle transazioni;

n) delibera su ogni altro oggetto d’interesse della fondazione se non attribuite al direttore.

Art. 9
Il/la presidente

1. Il/la presidente e il/la vicepresidente vengono nominati dal consiglio di fondazione con maggioranza dei voti e restano in carica per una durata di quattro anni. La carica di presidente viene esercitata in alternanza da un rappresentante della Provincia di Bolzano-Alto Adige e da un rappresentante del comune di Dobbiaco. E´ possibile comunque la conferma dell’incarico per un ulteriore periodo di quattro anni.

2. Il/la presidente del consiglio di fondazione svolge le seguenti funzioni:

a) è il rappresentante legale della fondazione, convoca il consiglio della fondazione che egli stesso presiede;

b) redige e firma i contratti e gli ulteriori atti della fondazione, ammesso che quest’ultimi non risultino essere di competenza del direttore o ad esso delegati;

c) vigila sul corretto procedimento amministrativo e sulle questioni di natura tecnica della fondazione e si occupa della corretta esecuzione delle delibere del consiglio di fondazione.

3. In caso di assenza o di impedimento del/della presidente l’esercizio delle sue funzioni viene affidato al/alla vicepresidente. Il/la presidente, previa consultazione con il consiglio di fondazione, può delegare determinati compiti al/alla vicepresidente o ad un altro membro del consiglio di fondazione.

Art. 10
Il direttore/la direttrice

1. Il direttore/la direttrice viene nominato/a dal consiglio di fondazione in seguito ad una procedura di selezione. Il tipo di procedura ed i rispettivi criteri di selezione vengono definiti dal consiglio di fondazione.

2. Il consiglio di fondazione stabilisce la durata e la forma giuridica della nomina.

3. Il direttore/la direttrice svolge i seguenti compiti:

a) la stesura del programma annuale, del bilancio di previsione, del bilancio consuntivo e della relazione delle attività svolte, incluse le relazioni accompagnatorie;

b) l’esecuzione del programma annuale;

c) l’amministrazione del personale;

d) l’amministrazione economica, finanziaria e tecnica;

e) tutti i compiti aggiuntivi assegnati dal consiglio di fondazione.

Il direttore/la direttrice partecipa alle sedute degli organi della fondazione senza diritto di voto.

Art. 11
Il comitato consultivo

1. Il consiglio di fondazione nomina il comitato consultivo composto da esperti e rappresentanti provenienti da diversi settori culturali e sociali. L’obiettivo è quello di mettere in rete la fondazione con le varie istituzioni, associazioni, unioni e parti interessate.

2. Il comitato consultivo svolge una funzione consultiva verso il consiglio di fondazione e - di concerto con esso - anche verso il direttore.

3. Il consiglio di fondazione definisce il numero dei membri, il periodo di durata in carica del comitato consultivo e l’ammontare di eventuali indennità tenendo conto delle disposizioni vigenti della legislazione provinciale.

Art. 12
Le consulte tecniche

1. Il direttore/la direttrice può proporre al consiglio di fondazione consulte tecniche per singoli settori di attività che svolgono una funzione consultiva nei confronti del direttore / della direttrice.

2. Durata, compiti, modalità di lavoro ed eventuali indennità vengono stabiliti dal consiglio di fondazione.

Art. 13
Il collegio dei revisori dei conti

1. Il collegio dei revisori dei conti è composto da tre membri: un membro è nominato dal comune di Dobbiaco, uno dalla Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige ed uno dal consiglio di fondazione. Almeno un revisore deve essere iscritto nell’albo dei revisori, dei consulenti economici o dei contabili.

2. Il collegio dei revisori dei conti può essere confermato. Esso elegge nel suo seno il Presidente e resta in carica per la durata del Consiglio stesso.

3. Il Collegio esercita il controllo amministrativo, legale, contabile e fiscale sull'attività della Fondazione e vigila sull'osservanza delle leggi, dello Statuto e delle regole di buona amministrazione.

Art. 14
Incompatibilità

Il personale dipendente, senza l’autorizzazione da parte del consiglio di fondazione, non è abilitato a svolgere ulteriori attività professionali o attività commerciali.

Art. 15
Scioglimento della fondazione

In caso di estinzione o trasformazione della fondazione i beni patrimoniali acquistati dalla Fondazione vengono trasferiti al patrimonio della Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige. Tutti i beni patrimoniali acquisiti dai due soci fondatori – nell’ambito del raggiungimento degli obiettivi istituzionali previsti dalla fondazione - tornano in possesso dei soci fondatori. Il liquidatore viene nominato dalla giunta provinciale.

Art. 16
Riferimenti giuridici

Per quanto non contemplato dal presente statuto si rinvia alle norme del codice civile italiano ed alle altre leggi vigenti in materia.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction Delibera 10 gennaio 2017, n. 10
ActionAction Delibera 10 gennaio 2017, n. 19
ActionAction Delibera 10 gennaio 2017, n. 20
ActionAction Delibera 10 gennaio 2017, n. 21
ActionAction Delibera 17 gennaio 2017, n. 32
ActionAction Delibera 17 gennaio 2017, n. 52
ActionAction Delibera 24 gennaio 2017, n. 56
ActionAction Delibera 24 gennaio 2017, n. 71
ActionAction Delibera 31 gennaio 2017, n. 111
ActionAction Delibera 31 gennaio 2017, n. 113
ActionAction Delibera 31 gennaio 2017, n. 120
ActionAction Delibera 31 gennaio 2017, n. 123
ActionAction Delibera 14 febbraio 2017, n. 166
ActionAction Delibera 21 febbraio 2017, n. 199
ActionAction Delibera 21 febbraio 2017, n. 209
ActionAction Delibera 21 febbraio 2017, n. 212
ActionAction Delibera 21 febbraio 2017, n. 213
ActionAction Delibera 7 marzo 2017, n. 229
ActionAction Delibera 7 marzo 2017, n. 240
ActionAction Delibera 7 marzo 2017, n. 248
ActionAction Delibera 7 marzo 2017, n. 254
ActionAction Delibera 7 marzo 2017, n. 256
ActionAction Delibera 7 marzo 2017, n. 257
ActionAction Delibera 14 marzo 2017, n. 258
ActionAction Delibera 14 marzo 2017, n. 286
ActionAction Delibera 21 marzo 2017, n. 287
ActionAction Delibera 28 marzo 2017, n. 346
ActionAction Delibera 28 marzo 2017, n. 350
ActionAction Delibera 4 aprile 2017, n. 389
ActionAction Delibera 4 aprile 2017, n. 390
ActionAction Delibera 11 aprile 2017, n. 398
ActionAction Delibera 11 aprile 2017, n. 430
ActionAction Delibera 11 aprile 2017, n. 433
ActionAction Delibera 18 aprile 2017, n. 447
ActionAction Delibera 18 aprile 2017, n. 454
ActionAction Delibera 18 aprile 2017, n. 456
ActionAction Delibera 18 aprile 2017, n. 457
ActionAction Delibera 2 maggio 2017, n. 470
ActionAction Delibera 2 maggio 2017, n. 478
ActionAction Delibera 2 maggio 2017, n. 481
ActionAction Delibera 2 maggio 2017, n. 483
ActionAction Delibera 9 maggio 2017, n. 509
ActionAction Delibera 9 maggio 2017, n. 505
ActionAction Delibera 9 maggio 2017, n. 506
ActionAction Delibera 16 maggio 2017, n. 520
ActionAction Delibera 30 maggio 2017, n. 575
ActionAction Delibera 30 maggio 2017, n. 601
ActionAction Delibera 30 maggio 2017, n. 607
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 612
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 614
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 637
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 646
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 648
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 655
ActionAction Delibera 13 giugno 2017, n. 659
ActionAction Delibera 20 giugno 2017, n. 684
ActionActionAllegato
ActionAction Delibera 20 giugno 2017, n. 688
ActionAction Delibera 20 giugno 2017, n. 689
ActionAction Delibera 20 giugno 2017, n. 692
ActionAction Delibera 27 giugno 2017, n. 695
ActionAction Delibera 4 luglio 2017, n. 742
ActionAction Delibera 18 luglio 2017, n. 794
ActionAction Delibera 18 luglio 2017, n. 795
ActionAction Delibera 25 luglio 2017, n. 808
ActionAction Delibera 25 luglio 2017, n. 813
ActionAction Delibera 25 luglio 2017, n. 815
ActionAction Delibera 25 luglio 2017, n. 816
ActionAction Delibera 25 luglio 2017, n. 822
ActionAction Delibera 25 luglio 2017, n. 823
ActionAction Delibera 8 agosto 2017, n. 848
ActionAction Delibera 8 agosto 2017, n. 874
ActionAction Delibera 8 agosto 2017, n. 860
ActionAction Delibera 22 agosto 2017, n. 884
ActionAction Delibera 22 agosto 2017, n. 903
ActionAction Delibera 22 agosto 2017, n. 908
ActionAction Delibera 22 agosto 2017, n. 909
ActionAction Delibera 29 agosto 2017, n. 928
ActionAction Delibera 29 agosto 2017, n. 929
ActionAction Delibera 29 agosto 2017, n. 943
ActionAction Delibera 29 agosto 2017, n. 950
ActionAction Delibera 29 agosto 2017, n. 952
ActionAction Delibera 5 settembre 2017, n. 967
ActionAction Delibera 19 settembre 2017, n. 1003
ActionAction Delibera 19 settembre 2017, n. 1005
ActionAction Delibera 26 settembre 2017, n. 1008
ActionAction Delibera 26 settembre 2017, n. 1033
ActionAction Delibera 26 settembre 2017, n. 1034
ActionAction Delibera 26 settembre 2017, n. 1036
ActionAction Delibera 3 ottobre 2017, n. 1054
ActionAction Delibera 3 ottobre 2017, n. 1060
ActionAction Delibera 10 ottobre 2017, n. 1068
ActionAction Delibera 10 ottobre 2017, n. 1080
ActionAction Delibera 10 ottobre 2017, n. 1092
ActionAction Delibera 10 ottobre 2017, n. 1096
ActionAction Delibera 17 ottobre 2017, n. 1118
ActionAction Delibera 17 ottobre 2017, n. 1119
ActionAction Delibera 17 ottobre 2017, n. 1121
ActionAction Delibera 17 ottobre 2017, n. 1122
ActionAction Delibera 17 ottobre 2017, n. 1123
ActionAction Delibera 31 ottobre 2017, n. 1168
ActionAction Delibera 31 ottobre 2017, n. 1179
ActionAction Delibera 31 ottobre 2017, n. 1180
ActionAction Delibera 31 ottobre 2017, n. 1181
ActionAction Delibera 31 ottobre 2017, n. 1184
ActionAction Delibera 14 novembre 2017, n. 1229
ActionAction Delibera 14 novembre 2017, n. 1231
ActionAction Delibera 14 novembre 2017, n. 1246
ActionAction Delibera 21 novembre 2017, n. 1279
ActionAction Delibera 28 novembre 2017, n. 1313
ActionAction Delibera 28 novembre 2017, n. 1315
ActionAction Delibera 28 novembre 2017, n. 1322
ActionAction Delibera 5 dicembre 2017, n. 1343
ActionAction Delibera 5 dicembre 2017, n. 1344
ActionAction Delibera 5 dicembre 2017, n. 1345
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1366
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1382
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1387
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1388
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1390
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1393
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1395
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1401
ActionAction Delibera 12 dicembre 2017, n. 1405
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1407
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1412
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1413
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1415
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1421
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1422
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1434
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1435
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1441
ActionAction Delibera 19 dicembre 2017, n. 1448
ActionAction Delibera 28 dicembre 2017, n. 1480
ActionAction Delibera 28 dicembre 2017, n. 1497
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico