In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 22 settembre 2015, n. 1096
Concessione di aiuti per il pagamento di premi assicurativi nel settore zootecnico

Allegato

Criteri per la concessione di aiuti per il pagamento di premi assicurativi nel settore zootecnico

1. Oggetto dell’aiuto

1.1 I presenti criteri disciplinano, ai sensi del punto 1.2.1.6 (Aiuti per il pagamento di premi assicurativi) degli Orientamenti dell’Unione europea per gli aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali 2014-2020 (2014/C 204/01) e dell’articolo 4, comma 1, lettera h), della legge provinciale 14 dicembre 1998, n. 11, e successive modifiche, le modalità di concessione di aiuti per il pagamento di premi assicurativi.

2. Definizioni

2.1 Ai fini del presente regime di aiuti si intende per:

a) “anno assicurativo”: l’intervallo di tempo coperto da assicurazione, corrispondente all’anno solare, compreso fra il 1° gennaio e il 31 dicembre;

b) “polizza assicurativa”: il documento che prova la copertura assicurativa;

c) “premio assicurativo”: la somma dovuta dal contraente assicurato per la copertura assicurativa;

d) “abbattimento”: soppressione, per ordine dell’autorità sanitaria, di un animale affetto da malattia incurabile o in seguito a infortunio.

3. Beneficiari dell’aiuto

3.1 I beneficiari del presente aiuto sono:

a) imprenditori agricoli;

b) consorzi di cui all’articolo 11 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successive modifiche;

c) compagnie di assicurazione e di brokeraggio di assicurazione;

d) associazioni di mutua assicurazione del bestiame di cui alla legge provinciale 11 novembre 1974 n. 20;

e) associazioni agrarie di cui alla legge provinciale 7 gennaio 1959, n. 2, e successive modifiche.

4. Tipologie di perdite assicurabili

4.1 Gli aiuti sono concessi per il pagamento di premi assicurativi per la copertura di perdite di bovini, equini, ovini, caprini e suini a causa di malattia o infortunio, a seguito di epizoozie o infestazioni parassitarie o di avverse condizioni atmosferiche assimilabili a calamità naturali o di altro tipo.

4.2 L’assicurazione compensa solo i costi necessari per ovviare ai danni e non può comportare obblighi né indicazioni circa il tipo o la quantità di produzioni future.

5. Tipologia e ammontare dell’aiuto

5.1 L’aiuto è concesso in forma di contributo in conto capitale fino a un massimo del 50 per cento del costo del premio assicurativo.

6. Spesa ammissibile

6.1 I premi assicurativi ammessi a finanziamento si possono riferire a un valore di stima massimo pari a 2.000,00 euro per bovino o equino, di 400,00 euro per ovino, caprino o suino, e di 800 euro per ogni verro da riproduzione.

6.2 Le spese ammissibili all’aiuto sono:

a) per gli imprenditori agricoli, i consorzi, le compagnie di assicurazione e per il brokeraggio di assicurazione:

i premi assicurativi da versare nell’anno assicurativo per un periodo massimo di 12 mesi, per la copertura delle perdite di cui al punto 4;

b) per le associazioni agrarie di mutua assicurazione del bestiame e le associazioni agrarie:

i premi assicurativi calcolati in base agli indennizzi liquidati nell’anno assicurativo per i danni liquidati di cui al punto 4.

7. Presentazione della domanda di aiuto e della richiesta di pagamento

7.1 La domanda di aiuto deve essere presentata all’Ufficio provinciale Zootecnia entro il 31 gennaio dell’anno assicurativo.

7.2 La richiesta di pagamento deve essere presentata all’Ufficio provinciale Zootecnia tra il 1° gennaio e il 15 febbraio dell’anno successivo all’anno assicurativo. Alla richiesta va allegata la seguente documentazione:

a) da parte dei singoli imprenditori agricoli:

copia della polizza assicurativa e la documentazione attestante l’avvenuto pagamento del premio entro il 31 dicembre dell’anno assicurativo di riferimento;

b) da parte dei consorzi, delle compagnie di assicurazione e di brokeraggio:

un elenco riassuntivo contenente i nomi degli imprenditori agricoli assicurati con gli animali assicurati nonché un elenco riassuntivo dei premi dovuti dagli assicurati e l’indicazione dei premi pagati;

c) da parte delle associazioni di mutua assicurazione del bestiame e delle associazioni agrarie:

il protocollo dell’assemblea dei soci con il bilancio approvato e il calcolo dei premi assicurativi dell’anno assicurativo trascorso dovuti dai soci, nonché l’elenco riassuntivo dei danni di cui al punto 4 liquidati nell’anno assicurativo trascorso, con allegate le rispettive attestazioni di pagamento ai soci.

8. Liquidazione dell’aiuto

8.1 Una volta eseguiti gli accertamenti riguardanti la regolarità della domanda e dei dati ivi contenuti ed effettuati i controlli a campione ai sensi dell’articolo 10, l’Ufficio provinciale Zootecnia provvede alla liquidazione dell’aiuto.

9. Revoca

9.1 Se durante la verifica di cui al punto 8 o durante il controllo a campione di cui al punto 10 ovvero dopo la liquidazione dell’aiuto fosse accertata la mancanza dei presupposti per la concessione dell’aiuto o il non rispetto degli impegni assunti con la domanda di concessione dell’aiuto, al beneficiario non viene concesso o viene revocato l’intero aiuto; qualora l’aiuto fosse già stato erogato, il beneficiario dovrà restituirlo maggiorato degli interessi legali.

9.2 In caso di dichiarazioni non veritiere o mendaci contenute nella domanda di concessione dell’aiuto o in qualsiasi altro atto o documento presentato per ottenere l’aiuto, si applicano le disposizioni di cui all’articolo 2/bis della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche.

10. Controlli

10.1 Ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, vengono eseguiti annualmente controlli a campione su almeno il 6 per cento delle domande di aiuto presentate.

10.2 L’individuazione dei casi da sottoporre a controllo avviene annualmente mediante sorteggio da parte di una commissione composta dal direttore/dalla direttrice della Ripartizione provinciale Agricoltura o da un suo delegato/una sua delegata, dal direttore/dalla direttrice dell’Ufficio provinciale Zootecnia e da un funzionario/una funzionaria responsabile. Delle operazioni di sorteggio e del relativo esito viene redatto apposito verbale.

10.3 I controlli amministrativi e i sopralluoghi sono eseguiti da funzionari e funzionarie della Ripartizione provinciale Agricoltura o del Servizio Veterinario che redigono un apposito verbale di accertamento

10.4 Oggetto del controllo sono il rispetto degli impegni di cui ai punti 4, 6 e 7.

10.5 In caso di accertate irregolarità verranno applicate le sanzioni previste dalla vigente legislazione.

11. Divieto di cumulo

11.1 Gli aiuti previsti dai presenti criteri non sono cumulabili con altri aiuti di Stato né con altre misure di sostegno comunitario riguardanti gli stessi costi ammissibili, nel caso in cui, per effetto di tale cumulo, venisse superata l’intensità di aiuto fissata al punto 5.

12. Applicabilità

12.1 Il regime di aiuti di cui ai presenti criteri è valido fino al 31 dicembre 2020.

 

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction Delibera 13 gennaio 2015, n. 29
ActionAction Delibera 20 gennaio 2015, n. 56
ActionAction Delibera 20 gennaio 2015, n. 57
ActionAction Delibera 27 gennaio 2015, n. 94
ActionAction Delibera 27 gennaio 2015, n. 98
ActionAction Delibera 27 gennaio 2015, n. 106
ActionAction Delibera 3 febbraio 2015, n. 127
ActionAction Delibera 3 febbraio 2015, n. 128
ActionAction Delibera 3 febbraio 2015, n. 130
ActionAction Delibera 3 febbraio 2015, n. 134
ActionAction Delibera 10 febbraio 2015, n. 166
ActionAction Delibera 24 febbraio 2015, n. 204
ActionAction Delibera 24 febbraio 2015, n. 207
ActionAction Delibera 3 marzo 2015, n. 229
ActionAction Delibera 3 marzo 2015, n. 231
ActionAction Delibera 10 marzo 2015, n. 275
ActionAction Delibera 17 marzo 2015, n. 299
ActionAction Delibera 17 marzo 2015, n. 302
ActionAction Delibera 24 marzo 2015, n. 347
ActionAction Delibera 24 marzo 2015, n. 351
ActionAction Delibera 31 marzo 2015, n. 385
ActionAction Delibera 31 marzo 2015, n. 389
ActionAction Delibera 31 marzo 2015, n. 394
ActionAction Delibera 31 marzo 2015, n. 390
ActionAction Delibera 14 aprile 2015, n. 419
ActionAction Delibera 14 aprile 2015, n. 422
ActionAction Delibera 14 aprile 2015, n. 423
ActionAction Delibera 14 aprile 2015, n. 435
ActionAction Delibera 21 aprile 2015, n. 470
ActionAction Delibera 28 aprile 2015, n. 486
ActionAction Delibera 28 aprile 2015, n. 505
ActionAction Delibera 5 maggio 2015, n. 522
ActionAction Delibera 5 maggio 2015, n. 524
ActionAction Delibera 5 maggio 2015, n. 532
ActionAction Delibera 12 maggio 2015, n. 543
ActionAction Delibera 12 maggio 2015, n. 558
ActionAction Delibera 19 maggio 2015, n. 573
ActionAction Delibera 9 giugno 2015, n. 651
ActionAction Delibera 9 giugno 2015, n. 699
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 703
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 712
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 713
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 714
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 721
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 733
ActionAction Delibera 16 giugno 2015, n. 734
ActionAction Delibera 23 giugno 2015, n. 743
ActionAction Delibera 30 giugno 2015, n. 784
ActionAction Delibera 30 giugno 2015, n. 796
ActionAction Delibera 7 luglio 2015, n. 808
ActionAction Delibera 7 luglio 2015, n. 816
ActionAction Delibera 14 luglio 2015, n. 830
ActionAction Delibera 14 luglio 2015, n. 832
ActionAction Delibera 14 luglio 2015, n. 834
ActionAction Delibera 21 luglio 2015, n. 842
ActionAction Delibera 28 luglio 2015, n. 869
ActionAction Delibera 28 luglio 2015, n. 873
ActionAction Delibera 28 luglio 2015, n. 890
ActionAction Delibera 11 agosto 2015, n. 923
ActionAction Delibera 11 agosto 2015, n. 924
ActionAction Delibera 25 agosto 2015, n. 979
ActionAction Delibera 25 agosto 2015, n. 990
ActionAction Delibera 1 settembre 2015, n. 1004
ActionAction Delibera 1 settembre 2015, n. 1013
ActionAction Delibera 1 settembre 2015, n. 1017
ActionAction Delibera 8 settembre 2015, n. 1022
ActionAction Delibera 8 settembre 2015, n. 1027
ActionAction Delibera 15 settembre 2015, n. 1047
ActionAction Delibera 15 settembre 2015, n. 1058
ActionAction Delibera 22 settembre 2015, n. 1096
ActionActionAllegato
ActionAction Delibera 22 settembre 2015, n. 1100
ActionAction Delibera 29 settembre 2015, n. 1104
ActionAction Delibera 29 settembre 2015, n. 1112
ActionAction Delibera 6 ottobre 2015, n. 1136
ActionAction Delibera 6 ottobre 2015, n. 1160
ActionAction Delibera 13 ottobre 2015, n. 1162
ActionAction Delibera 13 ottobre 2015, n. 1171
ActionAction Delibera 27 ottobre 2015, n. 1236
ActionAction Delibera 3 novembre 2015, n. 1251
ActionAction Delibera 3 novembre 2015, n. 1274
ActionAction Delibera 10 novembre 2015, n. 1275
ActionAction Delibera 10 novembre 2015, n. 1300
ActionAction Delibera 10 novembre 2015, n. 1301
ActionAction Delibera 17 novembre 2015, n. 1328
ActionAction Delibera 24 novembre 2015, n. 1358
ActionAction Delibera 1 dicembre 2015, n. 1366
ActionAction Delibera 1 dicembre 2015, n. 1373
ActionAction Delibera 9 dicembre 2015, n. 1407
ActionAction Delibera 9 dicembre 2015, n. 1420
ActionAction Delibera 15 dicembre 2015, n. 1438
ActionAction Delibera 22 dicembre 2015, n. 1475
ActionAction Delibera 22 dicembre 2015, n. 1492
ActionAction Delibera 22 dicembre 2015, n. 1517
ActionAction Delibera 22 dicembre 2015, n. 1544
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico