In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 14 maggio 2012, n. 690
Approvazione delle modalità e dei criteri per il rimborso delle spese sostenute dal Consorzion dei comuni della Provincia di Bolzano per la realizzazione di iniziative die formazione e aggiornamento professionale destinate ai segretari/segreterie comunali nonchè determinazione delle spese ammissibili a rimborso (modificata con delibera n. 252 del 11.03.1014, delibera n. 815 del 19.07.2016 e delibera n. 320 del 30.04.2019)

ALLEGATO A)

MODALITÀ E CRITERI PER IL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAL CONSORZIO DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI BOLZANO PER LA REALIZZAZIONE DI INIZIATIVE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DESTINATE AI SEGRETARI/SEGRETARIE COMUNALI

1) L’assessore delegato/L’assessora delegata dalla Giunta provinciale sentito il parere dell’organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa a livello provinciale per i segretari e le segretarie comunali - approva con proprio provvedimento i progetti di formazione e aggiornamento per segretari e segretarie comunali della provincia di Bolzano presentati dal Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano. Alla realizzazione di tali iniziative sono destinate le risorse del fondo istituito ai sensi dell’articolo 69 del decreto del Presidente della Regione 1 febbraio 2005, n. 2/L.

2) I singoli progetti formativi e le relative domande di finanziamento (da indirizzare alla Provincia autonoma di Bolzano - Ripartizione Enti locali) devono essere presentati almeno 30 giorni prima della data di inizio delle iniziative formative. I progetti e le domande presentati in ritardo non saranno presi in considerazione. In casi eccezionali, ossia per particolari iniziative difficili da programmare (p.es. per l’entrata in vigore di nuove norme di legge), le relative domande devono essere presentate almeno 10 giorni prima della data di inizio dei corsi. L’eccezionalità del caso deve essere motivata

3) La domanda di finanziamento, provvista di marca da bollo, deve essere firmata dal/dalla legale rappresentante del Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano.

4) In ogni progetto l’iniziativa formativa deve essere descritta in modo dettagliato, specificando obiettivi, contenuti, durata, luogo, data d’inizio e di conclusione dei corsi. Dovranno inoltre essere indicati i nominativi di coloro che prenderanno parte all’iniziativa formativa in qualità di collaboratori/collaboratrici e docenti, nonché il numero previsto dei/delle partecipanti. Al progetto va allegata una breve motivazione della scelta dei/delle docenti e un dettagliato piano di spesa.

5) La spesa ammissibile a rimborso è calcolata tenendo conto dei criteri specificati nell’allegato B.

6) Il progetto per il quale viene concesso il finanziamento deve essere attuato entro il termine previsto. Eventuali variazioni al progetto, opportunamente motivate, devono essere preventivamente comunicate all’ufficio competente della Ripartizione provinciale Enti locali. L’iniziativa non viene finanziata se ad essa non prende parte almeno il 50% delle e dei partecipanti previsti.

7) Può essere concesso un finanziamento anche per le iniziative organizzate da terzi in cui il Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano si è riservato dei posti, oppure per le iniziative organizzate dal Consorzio in collaborazione con terzi.

8) La liquidazione del finanziamento è effettuata con decreto del direttore/della direttrice dell’ufficio competente della Ripartizione provinciale Enti locali sulla base della documentazione di spesa presentata o di una certificazione sostitutiva. Ai fini della liquidazione del finanziamento deve essere presentata la seguente documentazione:

- relazione dettagliata sull’iniziativa realizzata, firmata dal/dalla legale rappresentante;

- elenco o registro delle presenze;

- rendiconto di tutte le spese sostenute e delle eventuali entrate conseguite, stilato per voci di spesa corrispondenti a quelle elencate nel prospetto accluso alla domanda di finanziamento. Nel rendiconto devono essere specificati eventuali contributi percepiti o eventuali rimborsi ricevuti per le spese sostenute per la realizzazione dell’iniziativa formativa. Tali importi vengono detratti dal totale delle spese ammesse a finanziamento;

- copia di tutte le fatture e note spese. Queste devono essere quietanzate e recare, nella descrizione, l’esatto riferimento all’iniziativa svolta con l’indicazione del periodo di svolgimento della medesima; le spese sostenute direttamente dal Consorzio devono essere analiticamente descritte ed elencate seguendo la tipologia delle voci già ammesse e specificate nel decreto di concessione del finanziamento. Il/La legale rappresentante deve firmare tutti i documenti comprovanti le spese sostenute;

- una dichiarazione in cui il/la rappresentante legale conferma che gli importi indicati in tutte le fatture, note onorarie e dichiarazioni sono congrui all’iniziativa svolta e che si riferiscono a spese sostenute esclusivamente per lo svolgimento della stessa.

- L’intera documentazione contabile può essere presentata in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, e successive modifiche, firmata dal/dalla legale rappresentante. Le dichiarazioni sono soggette a controlli a campione.

ALLEGATO B)

DETERMINAZIONE DELLE SPESE AMMISSIBILI A RIMBORSO

Ai fini della determinazione delle spese ammissibili a rimborso si applicano i seguenti criteri:

a) Progettazione e gestione didattica, organizzativa ed amministrativa

Rientrano in questa voce le spese relative a:

- progettazione dell’iniziativa;

- organizzazione dell’iniziativa (direzione, coordinamento generale e tecnico-organizzativo);

- amministrazione (segreteria, gestione contabile, assistenza alle giornate di corso, spese di cancelleria, posta, telefono, fotocopie, spese di viaggio - per raggiungere la sede del corso - vitto e alloggio del personale dipendente del Consorzio partecipante, a qualsiasi titolo, alla realizzazione del progetto);

- utilizzo di aule e strutture del Consorzio;

- gestione delle iniziative di cui al punto 7 dell’allegato A.

Per le attività di cui al presente punto viene rimborsata complessivamente una spesa massima di euro 800,00 per ogni giornata di corso. Nel caso di corsi ripetuti in più edizioni nello stesso anno solare, la spesa massima per le edizioni successive alla prima è fissata in euro 400,00 per ogni giornata di corso.

b) Compensi dei/delle docenti

Il compenso spettante ai/alle docenti non può superare l’importo massimo di euro 140,00 per ora di lezione (60 minuti). Nel caso di codocenza, il limite massimo orario per ogni singolo/singola docente è fissato in 100,00 euro per ora. Gli eventuali oneri fiscali o previdenziali aggiuntivi (IVA, contributi previdenziali) sono riconosciuti in aggiunta ai compensi e rimborsi massimi previsti. In caso di coaching personale il compenso spettante al coach non può superare l’importo massimo di euro 140,00 euro per ora. Non vengono riconosciute altre spese in aggiunta a tale compenso, come spese di viaggio, di pernottamento ecc.

c) Compensi dei coordinatori/delle coordinatrici dell’attività in aula (tutor)

Il compenso spettante ai coordinatori/alle coordinatrici dell’attività in aula (di seguito denominati/denominate tutor) non può superare l’importo massimo di euro 70,00 per ora di lezione (60 minuti). Gli eventuali oneri fiscali o previdenziali aggiuntivi (IVA, contributi previdenziali) sono riconosciuti in aggiunta ai compensi e rimborsi massimi previsti.

d) Compensi per attività di docenza o di tutoraggio svolte da personale dipendente del Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano

Nel caso di attività di docenza o tutoraggio sia svolta da personale dipendente del Consorzio dei Comuni, a tale personale è corrisposto un compenso orario calcolato sulla base del rispettivo trattamento economico mensile lordo.

e) Spese di viaggio di docenti e tutor

Oltre ai compensi per l’attività di docenza e di tutoraggio, vengono rimborsate le spese di viaggio sostenute dai/dalle docenti (lett. b) e dai/dalle tutor (lett. c) per raggiungere la sede del corso. In particolare, per quanto riguarda l’uso del proprio automezzo da parte dei singoli/delle singole docenti e tutor, è previsto un rimborso sotto forma di indennità chilometrica sulla base delle tariffe applicate per i dipendenti provinciali. Sono riconosciute inoltre le spese documentate per pedaggi autostradali e di parcheggio. Per i viaggi effettuati con altri mezzi viene rimborsato il costo del relativo biglietto (aereo, treno ecc.) sulla base di idonea documentazione.

f) Spese di pernottamento di docenti e tutor

Vengono rimborsate le spese documentate, sostenute - se la durata del corso lo richiede - per il pernottamento e la prima colazione in alberghi fino a tre stelle.

g) Spese dei pasti di docenti e tutor

Vengono rimborsate le spese documentate, sostenute per la consumazione dei pasti fino a un limite massimo di euro 30,00 a pasto.

h) Affitto locali

Rientrano in questa voce le spese di affitto di eventuali sale o aule destinate allo svolgimento delle iniziative formative. Tali spese sono rimborsabili fino a un massimo di euro 100,00 per ogni giorno di corso, se questo si tiene nei locali del Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano. Se vengono invece presi in affitto locali di terzi, vengono rimborsate le relative spese documentate.

i) Spese per materiale didattico

Vengono rimborsate le spese documentate sostenute per materiale didattico fino ad un massimo di euro 1.000,00 per ogni modulo dell’iniziativa formativa.

j) Ulteriori spese

Possono essere ammesse a rimborso ulteriori spese, purché abbiano un nesso causale con l’iniziativa e siano adeguatamente motivate e documentate.

k) Disposizione transitoria e aggiornamento degli importi

In sede di prima applicazione e limitatamente ai corsi di formazione per il 2012, già programmati prima della pubblicazione dei presenti criteri, si prescinde dai punti 1 e 2 dell’allegato A.

Con deliberazione della Giunta provinciale si procederà ad adeguare, con cadenza biennale, gli importi previsti dal presente allegato, tenuto conto dell’incremento del costo della vita secondo l’indice ASTAT. Il primo adeguamento verrà effettuato con decorrenza 1° gennaio 2014.

l) Nei casi di cui al punto 7 dell’allegato A) viene rimborsata complessivamente una spesa massima di euro 350,00, IVA esclusa, per ogni giornata di corso e per ogni partecipante.

In casi particolari, che devono essere motivati dalla Consulta per la formazione professionale permanente dei segretari e delle segretarie comunali, la spesa massima può essere aumentata fino ad un importo di euro 500,00 per giornata di corso e partecipante.

La liquidazione avviene sulla base della documentazione di spesa presentata e dell’elenco o registro delle presenze ovvero di una certificazione sostitutiva.

 

indice
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction Delibera 9 gennaio 2012, n. 18
ActionAction Delibera 23 gennaio 2012, n. 75
ActionAction Delibera 23 gennaio 2012, n. 110
ActionAction Delibera 6 febbraio 2012, n. 164
ActionAction Delibera 6 febbraio 2012, n. 194
ActionAction Delibera 13 febbraio 2012, n. 203
ActionAction Delibera 27 febbraio 2012, n. 288
ActionAction Delibera 5 marzo 2012, n. 326
ActionAction Delibera 5 marzo 2012, n. 328
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 341
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 373
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 374
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 385
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 393
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 409
ActionAction Delibera 26 marzo 2012, n. 428
ActionAction Delibera 26 marzo 2012, n. 474
ActionAction Delibera 7 maggio 2012, n. 630
ActionAction Delibera 14 maggio 2012, n. 690
ActionActionALLEGATO A)
ActionActionALLEGATO B)
ActionAction Delibera 21 maggio 2012, n. 762
ActionAction Delibera 29 maggio 2012, n. 794
ActionAction Delibera 29 maggio 2012, n. 798
ActionAction Delibera 4 giugno 2012, n. 819
ActionAction Delibera 4 giugno 2012, n. 823
ActionAction Delibera 25 giugno 2012, n. 925
ActionAction Delibera 25 giugno 2012, n. 953
ActionAction Delibera 2 luglio 2012, n. 999
ActionAction Delibera 2 luglio 2012, n. 1008
ActionAction Delibera 9 luglio 2012, n. 1066
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1093
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1113
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1114
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1134
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1135
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1141
ActionAction Delibera 17 agosto 2012, n. 1202
ActionAction Delibera 17 agosto 2012, n. 1214
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1220
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1250
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1283
ActionAction Delibera 3 settembre 2012, n. 1299
ActionAction Delibera 10 settembre 2012, n. 1324
ActionAction Delibera 10 settembre 2012, n. 1361
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1385
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1397
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1406
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1426
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1427
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1435
ActionAction Delibera 1 ottobre 2012, n. 1456
ActionAction Delibera 22 ottobre 2012, n. 1541
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1608
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1611
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1612
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1613
ActionAction Delibera 26 novembre 2012, n. 1757
ActionAction Delibera 26 novembre 2012, n. 1758
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1768
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1798
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1802
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1814
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1816
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1817
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1820
ActionAction Delibera 10 dicembre 2012, n. 1864
ActionAction Delibera 17 dicembre 2012, n. 1904
ActionAction Delibera 17 dicembre 2012, n. 1925
ActionAction Delibera 27 dicembre 2012, n. 2019
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico