In vigore al

RICERCA:

Ultima edizione

Delibera 27 febbraio 2012, n. 288
Rideterminazione dei criteri per l’assistenza specialistica indiretta - Revoca della propria deliberazione n. 227 del 13 febbraio 2012

...omissis...

1) di approvare gli allegati criteri per l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche, revocando la propria deliberazione n. 227 del 13 febbraio 2012;

2) di far entrare in vigore la presente deliberazione il 1° aprile 2012 e cioè per le fatture o note onorarie rilasciate da tale data;

3) con entrata in vigore della presente deliberazione cessa di avere efficacia la propria deliberazione n. 1324 del 30 aprile 2001;

4) di pubblicare la presente deliberazione e il relativo allegato nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige.

Allegato

Criteri per l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche

Art. 1
Finalità

1. Con i presenti criteri si disciplina l’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche.

Art. 2
Definizione

1. Quale assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche, s’intende il rimborso da parte dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige di prestazioni mediche specialistiche fruite privatamente, dietro presentazione di una fattura o nota onoraria originale saldata, rilasciata da un medico specialista libero professionista o da una struttura non convenzionata con il Servizio sanitario nazionale.

Art. 3
Criteri d’accesso

1. Ai fini dell’accesso all’assistenza specialistica indiretta di cui all’articolo 34 della legge provinciale 5 marzo 2001, n. 7, e successive modifiche, valgono i seguenti criteri fondamentali:

a) residenza in provincia di Bolzano ed iscrizione al Servizio sanitario provinciale;

tali requisiti devono sussistere sia all’atto dell’emissione della relativa fattura o nota onoraria, sia all’atto della presentazione della stessa presso il Comprensorio sanitario di competenza per scelta medica dell’assistito;

per le persone residenti in provincia di Bolzano, ospiti di strutture residenziali o semiresidenziali (case di riposo, comunità terapeutiche, carceri, ecc.), situate al di fuori della provincia di Bolzano, si prescinde dall’obbligo d’iscrizione al Servizio sanitario provinciale;

b) prescrizione del proprio medico di scelta (medico di medicina generale, rispettivamente pediatra di libera scelta) o di un medico del Servizio sanitario provinciale per una visita specialistica o prestazione di diagnostica strumentale dietro utilizzo del ricettario del Servizio sanitario nazionale; tale prescrizione deve contenere una data di rilascio anteriore a quella di emissione della relativa fattura o nota onorario;

c) per le branche specialistiche, per le quali ai sensi del vigente accordo a livello provinciale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale o con i pediatri di libera scelta è previsto l’accesso alle strutture sanitarie pubbliche senza richiesta del medico curante (branche specialistiche ad accesso diretto), si prescinde dall’obbligo dell’possesso della predetta prescrizione.

2. Ai fini del rimborso delle prestazioni fruite all’estero, previsto dall’articolo 34, comma 1, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, alla relativa fattura o nota onoraria, qualora non redatta in lingua italiana, tedesca o inglese, deve essere allegata una traduzione dei contenuti fondamentali (descrizione della/delle prestazioni) in una delle due lingue provinciali. Tale tradizione può essere effettuata dall’interessato stesso mediante dichiarazione di cui all’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica dicembre 2000, n. 445, da un traduttore qualificato o da uno studio di traduzioni professionale.

Art. 4
Medici specialisti liberi professionisti

1. Al fine di poter stabilire che trattasi di un medico specialista libero professionista, alla fattura o nota onoraria deve essere allegata una dichiarazione del medico specialista, dalla quale deve risultare che per le prestazioni indicate nella fattura o nota onoraria lo stesso non abbia un rapporto contrattuale con il Servizio sanitario nazionale.

2. Quali medici specialisti liberi professionisti di cui all’articolo 34, comma 1, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, valgono anche i medici di cui all’articolo 1, comma 4, della legge 5 febbraio 1992, n. 175, concernente norme in materia di pubblicità sanitaria e di repressione dell’esercizio abusivo delle professioni sanitarie.

3. Quali medici specialisti liberi professionisti di cui all’articolo 34, comma 1, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, non valgono i medici ospedalieri esercenti attività libero-professionale intramuraria o extramuraria presso strutture sanitarie convenzionate per la relativa branca specialistica.

Art. 5
Specialità (branche specialistiche) e tipologie di prestazioni

1. Ad eccezione della branca specialistica “odontostomatolgia”, sono rimborsate le visite specialistiche e le prestazioni di diagnostica strumentale contenute in un apposito elenco.

2. Tale elenco è predisposto ed aggiornato mensilmente dall’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige per ciascun Comprensorio sanitario, in appoggio alle prestazioni non urgenti, pubblicate nella propria pagina web, i cui tempi di prenotazione superano i 60 giorni (anche tale elenco è pubblicato nella pagina web dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige).

3. In particolare, tale elenco contiene le prestazioni erogabili presso l’Ospedale centrale di Bolzano e presso gli Ospedali aziendali di Merano, Bressanone e Brunico, in base alle seguenti combinazioni, i cui tempi di prenotazione superano i 60 giorni:

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Bolzano:

ospedali di Bolzano, Merano e Bressanone;

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Merano:

ospedali di Merano, Bolzano e Bressanone;

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Bressanone:

ospedali di Bressanone, Bolzano, Merano e Brunico;

• per l’elenco del Comprensorio sanitario di Brunico:

ospedali di Brunico, Bressanone e Bolzano;

4. Qualora per una prestazione sussista un tempo di prenotazione entro i 60 giorni presso una qualsiasi struttura sanitaria pubblica o privata convenzionata ubicata entro i confini territoriali di un Comprensorio sanitario, la stessa tipologia di prestazione, sebbene abbia un tempo di prenotazione presso il predetto proprio ospedale di oltre 60 giorni, non può essere inserita nell’elenco valido per tale Comprensorio sanitario.

5. A decorrere dal 1° giorno di validità dell’elenco, il cittadino può usufruire delle prestazioni entro i prossimi 3 mesi nell’ambito dell’assistenza specialistica indiretta. A tal fine fa fede la data di emissione della fattura o nota onoraria.

6. Per la branca specialistica “odontostomatolgia” valgono tutte le prestazioni curative, visite specialistiche, ablazione tartaro e radiografie comprese, il cui importo complessivo fatturato deve essere di almeno 200,00 €.

7. Per le rimanenti branche specialistiche l’importo complessivo fatturato deve essere di almeno 50,00 €.

Art. 6
Importo rimborsabile

1. Quale importo rimborsabile di cui all’articolo 34, comma 4, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, vale l’importo massimo di 50,00 € per fattura o nota onoraria.

2. Il rimborso di 50,00 € avviene indipendentemente dal fatto che l’assistito abbia dovuto versare, nell’ambito del Servizio sanitario pubblico, una partecipazione alla spesa.

3. Per le branche specialistiche ad accesso diretto, ad eccezione della branca specialistica “odontostomatolgia”, tale importo è rimborsato una sola volta per branca specialistica, anno civile e persona.

Art. 7
Termini di presentazione della domanda di rimborso

1. Quali termini perentori di cui all’articolo 34, comma 6, della legge provinciale n. 7/2001, e successive modifiche, vale il termine di 6 mesi dalla data di emissione della relativa fattura o nota onoraria saldata.

Art. 8
Rilevazione della spesa

1. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige provvede alla rilevazione della spesa per branca specialistica.

ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction Delibera 9 gennaio 2012, n. 18
ActionAction Delibera 23 gennaio 2012, n. 75
ActionAction Delibera 23 gennaio 2012, n. 110
ActionAction Delibera 6 febbraio 2012, n. 164
ActionAction Delibera 6 febbraio 2012, n. 194
ActionAction Delibera 13 febbraio 2012, n. 203
ActionAction Delibera 27 febbraio 2012, n. 288
ActionActionAllegato
ActionAction Delibera 5 marzo 2012, n. 326
ActionAction Delibera 5 marzo 2012, n. 328
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 341
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 373
ActionAction Delibera 12 marzo 2012, n. 374
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 385
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 393
ActionAction Delibera 19 marzo 2012, n. 409
ActionAction Delibera 26 marzo 2012, n. 428
ActionAction Delibera 26 marzo 2012, n. 474
ActionAction Delibera 7 maggio 2012, n. 630
ActionAction Delibera 14 maggio 2012, n. 690
ActionAction Delibera 21 maggio 2012, n. 762
ActionAction Delibera 29 maggio 2012, n. 794
ActionAction Delibera 29 maggio 2012, n. 798
ActionAction Delibera 4 giugno 2012, n. 819
ActionAction Delibera 4 giugno 2012, n. 823
ActionAction Delibera 25 giugno 2012, n. 925
ActionAction Delibera 25 giugno 2012, n. 953
ActionAction Delibera 2 luglio 2012, n. 999
ActionAction Delibera 2 luglio 2012, n. 1008
ActionAction Delibera 9 luglio 2012, n. 1066
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1093
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1113
ActionAction Delibera 16 luglio 2012, n. 1114
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1134
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1135
ActionAction Delibera 23 luglio 2012, n. 1141
ActionAction Delibera 17 agosto 2012, n. 1202
ActionAction Delibera 17 agosto 2012, n. 1214
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1220
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1250
ActionAction Delibera 27 agosto 2012, n. 1283
ActionAction Delibera 3 settembre 2012, n. 1299
ActionAction Delibera 10 settembre 2012, n. 1324
ActionAction Delibera 10 settembre 2012, n. 1361
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1385
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1397
ActionAction Delibera 17 settembre 2012, n. 1406
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1426
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1427
ActionAction Delibera 24 settembre 2012, n. 1435
ActionAction Delibera 1 ottobre 2012, n. 1456
ActionAction Delibera 22 ottobre 2012, n. 1541
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1608
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1611
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1612
ActionAction Delibera 29 ottobre 2012, n. 1613
ActionAction Delibera 26 novembre 2012, n. 1757
ActionAction Delibera 26 novembre 2012, n. 1758
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1768
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1798
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1802
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1814
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1816
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1817
ActionAction Delibera 3 dicembre 2012, n. 1820
ActionAction Delibera 10 dicembre 2012, n. 1864
ActionAction Delibera 17 dicembre 2012, n. 1904
ActionAction Delibera 17 dicembre 2012, n. 1925
ActionAction Delibera 27 dicembre 2012, n. 2019
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico