In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 08/03/2016

T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 196 del 26.05.2007
Poste, telegrafi, telefoni e radiocomunicazioni - infrastrutture delle comunicazioni - disciplina in ambito provinciale - piena potestà della Provincia - piano provinciale di settore - classificazione di sito da demolire - costituisce revoca implicita dell'atto autorizzativo - impianti da demolire muniti di concessione edilizia - previsione di indennizzo per danni

Sentenza del 26 maggio 2007, n. 196; Pres. Demattio, Est. Pantozzi Lerjefors
Sussiste la piena potestà legislativa, regolamentare e amministrativa della Provincia autonoma di Bolzano a disciplinare – con disposizioni che investono una pluralità di materie – la localizzazione degli impianti delle telecomunicazioni, attraverso l'adozione di ulteriori misure e prescrizioni, dirette a ridurne il più possibile l'impatto negativo sul territorio provinciale, sempre che i criteri localizzativi e gli standard urbanistici non siano tali da impedire, ovvero ostacolare ingiustificatamente, l'insediamento degli impianti medesimi. Detta potestà non risulta, comunque, scalfita dalla L. quadro 22 febbraio 2001 n. 36 (sulla protezione dalle esposizioni a campi elettromagnetici) né dal D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259 (codice delle comunicazioni elettroniche), data l'espressa salvaguardia posta per le Regioni ad autonomia speciale e per le Province di Trento e Bolzano con richiamo ai rispettivi statuti ed alle relative norme di attuazione. I citati testi legislativi statali non sono quindi direttamente applicabili nella provincia di Bolzano, stante il principio della non estensione automatica della legislazione statale alla Provincia autonoma di Bolzano, stabilito dall'art. 2 delle norme di attuazione di cui al D.Lgs. 16 marzo 1992 n. 266.
Il piano provinciale di settore delle infrastrutture delle comunicazioni non è in contrasto con quanto prescritto dalla deliberazione del Comitato interministeriale per la programmazione economica (C.I.P.E.) n. 121 del 21 dicembre 2001, che è un atto a valenza politico-programmatica, privo di forza normativa, preordinato ad indirizzare la futura attività del Governo nazionale nell'individuazione e nella realizzazione delle infrastrutture strategiche per lo sviluppo del Paese, con riferimento alla legge-obiettivo 21 dicembre 2001 n. 443. Anche questa legge non scalfisce la competenza legislativa, regolamentare ed amministrativa della Provincia autonoma di Bolzano, nel settore di cui si tratta, in quanto specifica che la delega al Governo per l'individuazione delle infrastrutture strategiche avviene “nel rispetto delle attribuzioni costituzionali delle Regioni” e, quindi, anche delle Province autonome.
Classificando un sito già autorizzato come sito “da demolire”, l'amministrazione adotta un provvedimento di revoca implicita del precedente provvedimento autorizzativo, con l'effetto di incidere su situazioni ampliative consolidate; pertanto ha l'obbligo di effettuare, con adeguata motivazione, una comparazione tra il sopravvenuto interesse pubblico all'eliminazione dell'atto e l'interesse privato alla conservazione del titolo acquisito; ciò anche in considerazione dell'affidamento del privato, che si sia formato a seguito del tempo trascorso dalla data di rilascio dell'atto autorizzativo.
Qualora la nuova classificazione dei siti delle telecomunicazioni vada ad incidere su impianti nei confronti dei quali è stata in precedenza rilasciata una concessione edilizia, ai fini della demolizione di tali impianti va applicata la L.P. 11 agosto 1997 n. 13, che prevede, a fronte della irrevocabilità della concessione edilizia, specifiche procedure per dichiararne, alle condizioni previste, la decadenza o l'annullamento (cfr. artt. 72, 88, 89 e 105).
L'introduzione da parte della Provincia autonoma di misure tipicamente di governo del territorio (distanze, altezze, localizzazioni ecc.) in materia di infrastrutture delle telecomunicazioni, trova giustificazione solo se sia conforme al principio di ragionevolezza ed alla natura delle competenze urbanistico-edilizie esercitate e sia sorretta da una sufficiente motivazione sulla base di risultanze acquisite attraverso istruttorie idonee a dimostrare la ragionevolezza della misura e la sua idoneità al fine perseguito.
È principio generale dell'ordinamento giuridico (anche prima dell'entrata in vigore dell'art. 21 quinquies della L. 7 agosto 1990 n. 241) che la revoca di un atto amministrativo legittimo, per rinnovate valutazioni del pubblico interesse, non può essere disposta pregiudicando i diritti soggettivi acquisiti attraverso l'atto da revocare; cosicché, se la revoca arreca un pregiudizio al soggetto direttamente interessato, deve essere disposto l'indennizzo del danno arrecato. Sussiste pertanto l'obbligo, da parte dell'amministrazione, di prevedere un indennizzo per il danno causato dall'ordine di demolizione degli impianti di telecomunicazione già autorizzati, indipendentemente dal fatto che un tale obbligo risarcitorio non sia previsto né dall'art. 7 bis co. 7 L.P. n. 6 del 2002, né dall'art. 3 co. 3 delle norme di attuazione al piano di settore.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 2 vom 08.01.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 5 del 08.01.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 6 del 08.01.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 7 del 08.01.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 18 del 15.01.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 24 vom 16.01.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 32 del 19.01.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 50 vom 08.02.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 51 del 08.02.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 66 vom 21.02.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 67 vom 21.02.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 69 del 23.02.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 71 del 27.02.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 75 del 28.02.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 95 del 13.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 102 del 13.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 103 del 14.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 115 del 28.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 116 del 28.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 117 del 29.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 118 del 29.03.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 119 del 30.03.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 122 vom 03.04.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 256 del 07.04.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 138 del 11.04.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 143 del 17.04.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 156 del 02.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 168 del 08.05.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 139 vom 09.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 181 del 22.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 186 del 22.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 187 del 22.05.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 193 vom 25.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 195 del 26.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 196 del 26.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 197 del 26.05.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 198 del 26.05.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 199 vom 26.05.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 212 vom 06.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 213 del 06.06.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 214 vom 06.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 235 del 26.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 238 del 26.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 239 del 26.06.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 241 vom 26.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 244 del 27.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 247 del 28.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 249 del 29.06.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 252 del 04.07.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 253 del 04.07.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 259 del 07.07.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 264 del 10.07.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 279 del 31.07.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil N. 281 del 01.08.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 285 del 20.08.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 290 del 27.08.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 293 del 03.09.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 304 vom 29.09.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 318 del 09.10.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 325 del 07.11.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 329 del 13.11.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 330 del 13.11.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 331 del 13.11.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 332 del 15.11.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 333 del 15.11.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 339 vom 22.11.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 354 del 05.12.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 355 vom 06.12.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 372 del 11.12.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 390 vom 21.12.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 394 del 21.12.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 396 del 21.12.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 397 del 24.12.2007
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 400 vom 27.12.2007
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 405 del 28.12.2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1989
ActionActionIndice cronologico